POZZUOLI – Costretti a viaggiare in piedi sul ponte del traghetto, nonostante il vento e il freddo. E’ quanto denunciano i passeggeri che nella mattinata di lunedì sono partiti da Pozzuoli alla volta dell’isola di Procida su un traghetto della Gestour. La compagnia, dopo una settimana, oggi ha ripreso i collegamenti che erano stati sospesi per le riprese di un film. All’interno gli spazi sono stati interdetti ai passeggeri e la capienza massima è stata ridotta a circa 90-100 persone, cosa che ha scatenato le proteste a terra «Ci hanno detto che il motivo è che mancavano le scialuppe di salvataggio -racconta una passeggera- tutto ciò limita noi pendolari che andiamo a Procida per motivi lavorativi. Ci sono medici tra di noi che devono fare la corsa all’imbarco. Tutto ciò è assurdo, dopo una settimana di sospensione del servizio per un film ora se ne escono con una decisione del genere».