POZZUOLI – Coronavirus, come comportarsi in caso di studente positivo al tampone? Lo spiega il Dipartimento di Prevenzione dell’Asl Napoli 2 Nord. Qualora un alunno risulti positivo al test per Covid-19, il Dipartimento di Prevenzione avvia la ricerca dei contatti e le azioni di sanificazione straordinaria della struttura scolastica nella sua parte interessata. Il referente scolastico Covid-19 deve provvedere e fornire al Dipartimento di Prevenzione l’elenco dei compagni di classe nonché degli insegnanti del caso confermato, che hanno avuto contatti nelle 48 ore precedenti l’insorgenza dei sintomi. I contatti stretti, individuati dal Dipartimento di Prevenzione con le consuete attività di contact tracing, saranno posti in quarantena per 14 giorni dalla data dell’ultimo contatto con il caso confermato e ne darà comunicazione ai medici curanti. Al termine dei suddetti 14 giorni, il soggetto, se asintomatico, può rientrare a scuola. In caso di comparsa della sintomatologia durante il periodo di quarantena, il genitore è tenuto a comunicarlo al medico di medicina generale o pediatra, i quali provvederanno alla richiesta dei tamponi. Particolare attenzione dovrà essere posta per i soggetti fragili a maggiore rischio di complicanze da Covid-19.