POZZUOLI – Anche in città, come nel resto del paese, la pandemia comincia pian piano a riprendere forza.  Sono 47 (con 904 tamponi) i casi rilevati nella settimana appena trascorsa, contro i 33 (con 972 tamponi) della precedente, pertanto il tasso di positività subisce un aumento, portandosi al 5,2% contro il 3,4% di 7 giorni fa. Conseguentemente, anche il tasso d’incidenza (contagi per 100.000 abitanti) cresce raggiungendo quota 58,7 (+17,5). Ufficialmente non vi sono nuovi decessi per cui il numero delle vittime totali resta fermo a 90, mentre le guarigioni sono aumentate di 32 unità, quindi gli attualmente positivi sono attualmente 85 (+15). Purtroppo non viene più fornito il numero degli ospedalizzati, che dovrebbe essere basso grazie all’avanzare della campagna di vaccinazione.

LA TENDENZA – Nei primi 24 giorni di luglio sono stati rilevati 129 casi, contro i 48 dell’intero giugno, i 325 di maggio e i 656 di aprile. Siamo ritornati ai livelli di settembre 2020 quando i positivi furono 100. L’anno scorso però non erano ancora disponibili i vaccini, dunque, nonostante la maggiore contagiosità della variante delta (indiana), oggi il virus “morde” di meno. Negli ultimi 7 giorni i nuovi positivi sono 47 mentre nelle 4 settimane precedenti ne sono stati registrati rispettivamente: 33, 39, 14 e 11. Situazione altalenante con tendenza al peggioramento, pertanto le istituzioni invitano al rispetto delle regole e a mantenere alta l’attenzione.