POZZUOLI – Dopo il continuo calo del mese di dicembre, riprende a risalire leggermente il tasso di positività, che dal 4,7% della scorsa settimana passa al 5,8% attuale. I nuovi casi registrati negli ultimi 7 giorni, infatti, sono 67 su 1.146 tamponi processati contro gli 80 su 1.686 test della settimana precedente. Continuano dunque a diminuire i nuovi positivi ma con meno tamponi effettuati. Un fenomeno che si osserva pure in regione dove il tasso di positività varia dal 6,4% all’8,6%. Per dire se ciò sia dovuto ad una ripresa dell’epidemia o semplicemente al minor numero di tamponi effettuati in questo periodo festivo, probabilmente mirati per lo più ai casi sospetti, occorre attendere le prossime settimane nelle quali si potranno valutare anche gli effetti dei comportamenti tenuti in questi giorni. Nel frattempo, gli esperti invitano a non abbassare assolutamente l’attenzione.

I NUMERI – Da inizio pandemia, il numero complessivo dei casi Covid19 in città ha raggiunto le 2.822 unità. Gli “attualmente positivi” sono 1.399, la quasi totalità dei quali è in isolamento domiciliare fiduciario con pochi o nessun sintomo. Sono solo 18 i cittadini al momento ospedalizzati.
Purtroppo, da marzo ad oggi sono 39 i puteolani deceduti, di cui 26 negli ultimi 4 mesi, mentre il totale delle guarigioni ha raggiunto le 1.399 unità.

LA TENDENZA – A dicembre sono stati rilevati 440 nuovi casi, in netta controtendenza rispetto ai 1.583 del mese di novembre e persino meno di quanto osservato ad ottobre (529). I nuovi positivi negli ultimi 7 giorni (27 dicembre-2 gennaio) sono stati pari a 67, contro gli 80, 104, 106, 164, 273 delle 5 settimane precedenti. Il tasso di positività settimanale (positivi/tamponi) è in lieve aumento (5,8% contro i 4,7% della settimana precedente) ma resta ben al di sotto del valore regionale (8,6%). Da evidenziare il costante calo dei tamponi effettuati, passati dai 2.140 della settimana dal 29 novembre al 5 dicembre ai 1.146 attuali. Continua ad aumentare con decisione il numero dei guariti. Dagli 82 di ottobre si è passati ai 432 di novembre e ai 750 di dicembre.