POZZUOLI – Giorni di intensissimi controlli da parte dei carabinieri in tutti i Comuni dell’area flegrea,con arresti e numerose denunce per vari reati. Ancora una volta è il contrasto allo spaccio di stupefacenti ad aver assorbito più energia ai militari.

L’ARRESTO A QUARTO – In manette è finito un 28enne di Quarto, Biagio D’Ambrosio, trovato in possesso di 16 grammi di “erba” e due di hashish. L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, è stato trasferito nel carcere di Poggioreale. A Monterusciello sono stati denunciati a piede libero un 45enne di Pozzuoli e una 45enne e un ventenne di Mira (Venezia) Nella loro abitazione avevano 40 grammi di “fumo”. Guai anche per un 42enne di Quarto, che aveva nella sua abitazione al rione 219 altri 40 grammi di hashish. Segnalate alla Prefettura come consumatori abituali altre quattro persone, trovate in possesso di 6 grammi di “fumo”.

ARZILLO TRUFFATORE – In attesa del processo per direttissima un 71enne di Giugliano. L’anziano aveva tentato di ottenere un prestito da 26mila euro da un’agenzia di intermediazione finanziaria, esibendo una carta di identità con dati di un’altra persone. Entrato in agenzia, ha trovato ad attenderlo i militari. Per tentato furto aggravato sono stati denunciati due minorenni che in via Ragnisco, a Pozzuoli, stavano tentando di rubare uno scooter. Dovrà invece rispondere di furto aggravato un 34enne di Napoli che aveva portato via del collante da un cantiere di via Miliscola. Sorpreso dopo poco il furto di prodotti alimentari in un supermercato anche un 39enne di Pozzuoli in via Domitiana. Infine i controlli stradali, con multe per oltre 15mila euro. Fogli di via e divieto di fare ritorno nei Comuni flegrei per ben 12 soggetti ritenuti pericolosi per la collettività.