POZZUOLI – Con una nota indirizzata al direttore generale dell’Asl Napoli 2 Nord Antonio D’Amore, al direttore sanitario Monica Vanni e al direttore amministrativo Francesco Balivo i sindacati CGIL/FP, CISL/FP, UIL/FP, FIALS, NURSING hanno proclamato lo stato di agitazione “Con la nota prot.42370 del 23 ottobre 2020 vi abbiamo richiesto un incontro urgente per il grave ed allarmante stato di emergenza che si vive in ogni struttura aziendale: il tasso di contagio tra i dipendenti è alto e le strutture rischiano la chiusura. – scrivono le sigle sindacali – La situazione è fuori controllo e siamo al limite della sopravvivenza perché oltre la Pandemia non si riesce più a garantire la salute dei cittadini colpiti da altre patologie. Tuttavia, oltre a non considerare la richiesta di incontro, non veniamo informati sulle future strategie aziendali esautorando di fatto il ruolo di tutela delle organizzazioni sindacali. Ci vediamo costretti a proclamare lo stato di agitazione di tutto il personale ed a intraprendere, in assenza di convocazione ad horas, azioni di lotta tese alla salvaguardia degli operatori denunciando il tutto agli organi di stampa e alle istituzioni governative.”