BACOLI – Out la cassa automatica per i ticket sanitari e pazienti costretti a girovagare alla ricerca di uffici postali e tabaccai per pagare le prestazioni mediche. E’ quanto accade presso gli ambulatori dell’Asl Napoli 2 Nord distretto 35 di Bacoli-Monte di Procida. Qui, da oltre un mese, la cassa per il pagamento “fai da te” è fuori uso e senza la presenza di un addetto alla riscossione i disagi per i pazienti sono enormi. «L’altro giorno -racconta Dario- mio nonno, che proveniva da Monterusciello e non conosceva la città ha dovuto girare tutta Bacoli per trovare un tabaccaio abilitato al pagamento del ticket per la visita che doveva fare. Fortunatamente i medici lo hanno prima visitato e poi si sono fatti consegnare la ricevuta di pagamento.»

LE MODALITA’ – Con la cassa automatica fuori uso infatti gli utenti sono costretti a pagare il ticket presso un ufficio postale o un tabaccaio nel caso di visite specialistiche “normali”; mentre per quanto riguarda la visita specialistica medico-legale è necessario effettuare un bonifico bancario da presentare poi al medico prima della visita. Dunque un disagio enorme che da oltre un mese stanno vivendo i cittadini di Bacoli, Monte di Procida e comuni limitrofi che si recano presso gli ambulatori dell’Asl.