POZZUOLI – Quanto sta accadendo a Pozzuoli e intorno alla Puteolana 1902 ha dell’inverosimile. Ad una settimana esatta dall’inizio del campionato di serie D (tanto atteso dalla piazza) la squadra non ha ancora un allenatore e la rosa è decimata dalla diaspora di calciatori delusi dal trattamento riservato dal presidente Casapulla. Tutti, a partire dai protagonisti della passata stagione, sono andati via sbattendo la porta e, soprattutto, rivendicando crediti verso la società. Ad oggi l’unica certezza per la piazza è l’iscrizione al campionato, che nell’incertezza totale attende domenica i granata alla sfida contro il forte Fasano.

BORDERLINE – Calcio giocato (o meglio da giocare) che oggi sembra passare in secondo piano a causa delle vicissitudini societarie che hanno conquistato la ribalta. Ultimo “caso” di una lunga estate caratterizzata da interminabili defaillance: le ultime sono l’addio di Cenciarelli e lo stop agli allenamenti al campo di Cuma. Una situazione paradossale che vede perfino l’amministrazione comunale “contro la società”: il recente comunicato del sindaco, tralasciando il burocratese, mette spalle al muro Casapulla ormai out anche al comune di Pozzuoli dove oramai non è più “persona gradita”. Troppe sono state le ragazzate del giovane presidente di Volla, dalle dimissioni alle accuse all’amministrazione comunale che non sono andate giù al puntiglioso sindaco di Pozzuoli. Comportamenti “borderline” che hanno spinto anche qualche consigliere comunale a defilarsi.

IL SOLDATO – Ad oggi l’unica persona ad avere un certo credito negli uffici di via Tito Livio è il Direttore Generale Angelo Sessa, considerato personaggio di spessore nonché stimato commercialista. Sessa ha sposato appieno la linea(?) della società che continua a difendere a spada tratta. Il noto commercialista crede fortemente nel progetto (?) Casapulla senza però fornire risposte concrete ai tifosi, confusi e delusi da quanto sta accadendo. Da giorni, infatti, è stato issato un muro tra società e tifoseria perfino sui social network dove il social manager della Puteolana 1902 ha “bloccato” un numero consistente di supporters a cui viene impedita ogni forma di dissenso. Intanto per domenica non si esclude una pesante contestazione dei tifosi all’esterno del Domenico Conte di Pozzuoli. Sempre se si giocherà a Pozzuoli…