Una veduta dei Campi Flegrei (foto dal web)
Una veduta dei Campi Flegrei (foto dal web)

CAMPI FLEGREI – Il rilancio dei Campi flegrei parte dal risanamento dei laghi, dall’adeguamento delle fogne, dalla ristrutturazione degli impianti di depurazione e dalla pulizia delle spiagge e delle coste. Ad ottobre partiranno i cantieri ma intanto sono state già aggiudicate 10 gare per un investimento complessivo di 56 milioni di euro. A darne notizia la Regione Campania che in una nota diffusa dall’assessore Edoardo Cosenza, precisa che «sono state aggiudicate in via definitiva le gare relative a 10 lotti di lavori che rientrano nel Grande progetto “Risanamento ambientale e valorizzazione laghi dei Campi flegrei”. L’importo totale degli interventi è pari a 56 milioni di euro e i cantieri apriranno subito dopo l’estate».

 

SUBITO I LAVORI – Il Grande progetto vale complessivamente 65 milioni di euro ed è composto da 11 lotti di lavori. L’ultimo lotto non ancora aggiudicato in via definitiva, è relativo alla nuova rete fognaria di via Campana e Monterusciello, vale 9 milioni di euro e sarà assegnato a giorni in via provvisoria. Gli altri lavori, tutti fondamentali per il risanamento ambientale della zona, sono relativi alla realizzazione e/o alla sistemazione delle reti fognarie e all’adeguamento funzionale del sistema depurativo intercomunale di Monte di Procida-Bacoli-Pozzuoli. I lavori partiranno subito. Già ad ottobre avremo cantieri aperti in tutta la
zona. Le gare e le relative procedure di assegnazione sono seguite dalla centrale unica di committenza con capofila il Comune di
Pozzuoli.

 

MEGA INVESTIMENTO – «Il Grande progetto Laghi flegrei si integra – ha ricordato l’assessore Cosenza – con altri Grandi progetti e con alcuni provvedimenti inseriti nell’accelerazione della spesa, tutti finalizzati al miglioramento della qualità delle acque marino-costiere. Per il disinquinamento del litorale che va da Pozzuoli a Caserta e il recupero dell’area flegrea, la giunta Caldoro ha investito complessivamente 512 milioni di euro. Nel dettaglio: 475 rientrano negli investimenti previsti dai Grandi progetti e 37 milioni dai fondi inclusi nella delibera per l’accelerazione della spesa. Si tratta del più grande investimento mai fatto per l’area flegrea e il recupero ambientale del litorale. La Giunta Caldoro ha attivato una strategia complessiva che punta a intervenire contemporaneamente sui grandi depuratori, sui sistemi fognari del comuni, sul risanamento dei laghi, sulla sistemazione e valorizzazione complessiva del territorio in modo da migliorare in maniera sostanziale la qualità delle acque marino-costiere, favorendo la balneazione e lo sviluppo economico dell’area flegrea».

Valentina Noviello