foto 5
Le rampe Raffaello Causa diventano cascate

di Violetta Luongo
CAMPI FLEGREI – Un’ora di pioggia ha messo in ginocchio l’area flegrea, questa notte, come previsto, si è scagliata sulla Campania una vera e propria “bomba d’acqua”, in particolare dalle ore 23.30 alle 00.30. Tombini scoperchiati divenuti zampillanti fontane, strade come fiumi e scale e pendii come cascate. Un temporale così forte che ha costretto i molti frequentatori della movida del sabato sera a rintanarsi nei locali di via Napoli o di rifugiarsi in auto.

NON DANNI RILEVANTI – Non si registrano incidenti o chiamate di soccorso, ma i disagi alla circolazione ci sono stati, e come spesso accade la città, con i suoi abitanti, è divenuta staggio dell’acqua.  A Pozzuoli le scale del Pendio San Giuseppe e le Rampe Raffaello Causa, note anche come del Purgatorio, sono diventati fiumi in piena trascinando con sé detriti e erbacce. Solito problema fognario con i tombini scoperchiati nella zona del Lungomare Pertini e della Solfatara. Dopo un sabato sotto alla pioggia però la domenica è di tutt’altro tenore. Per fortuna il risveglio dei flegrei è stato caratterizzato dal bel tempo e riscaldato dal sole.

 

LE FOTO

[cronacaflegrea_slideshow]