POZZUOLI – Presso il Piazzale Medaglie d’Oro ha avuto luogo la cerimonia di passaggio di consegne al Comando dell’Accademia Aeronautica, tra il Generale di Brigata Aerea Paolo Tarantino, Comandante uscente, e il Generale di Brigata Aerea Luigi Casali, Comandante subentrante. La cerimonia è stata presieduta dal Generale di Squadra Aerea Silvano Frigerio, Comandante delle Scuole A.M./3^ Regione Aerea di Bari, alla presenza di numerose autorità civili, e militari della Campania. Il Generale Tarantino, dopo tre anni di comando, nel suo discorso di commiato, ha ringraziato tutto il personale dell’Istituto che si è avvicendato in questo periodo e che ha permesso, con il proprio lavoro, di raggiungere obiettivi importanti, complessi e determinanti. Inoltre, ha rivolto un pensiero a tutti gli allievi: “Sono una fetta importante della miglior gioventù di questo Paese. Per addestrarli al meglio, vanno riconosciute le loro caratteristiche peculiari, esaltati gli aspetti positivi e sostenute le eventuali debolezze. Nel far questo abbiamo identificato ampi settori in cui sperimentare nuovi approcci, abbiamo attribuito importanza al Challenge Learning, iscrivendo i nostri Allievi a competizioni inter universitarie di respiro nazionale ed internazionale. Abbiamo fatto nascere attività ad alto contenuto pratico che i nostri allievi guidano in autonomia, interfacciandosi con altre Università, Centri di Ricerca e campioni dell’Industria nazionale. Abbiamo spinto sull’integrazione tra le Armi ed i Corpi di uno stesso Corso, prevedendo percorsi quanto più possibile omogenei, vissuti fianco a fianco e valutati con lo stesso metro di giudizio”. A conclusione del suo discorso ha rivolto un caloroso augurio al nuovo Comandante: “Le tue qualità caratteriali ed il tuo spessore professionale, ti faranno vivere un’esperienza straordinaria. Dal punto di vista umano, verrai travolto dall’entusiasmo e dalla determinazione dei tuoi allievi. Professionalmente, sarai colpito dall’esperienza e dalle capacità dei tuoi collaboratori. Dal punto di vista familiare farai vivere i tuoi cari in un contesto, certamente particolare, ma accogliente, profondo e di rara bellezza. Oggi ti viene affidato molto, la prima vera funzione strategica di ogni organizzazione cioè la formazione della propria Leadership.”

Generale Casali

IL NUOVO COMANDANTE – Il Generale Tarantino, al termine del mandato, sarà trasferito presso l’Ambasciata d’Italia a Berlino per assumere l’incarico di Addetto per la Difesa con accreditamento in Germania, Danimarca e Paesi Bassi. Dopo il passaggio di consegne, ha preso la parola il Generale Casali, 42° Comandante dell’Accademia Aeronautica. “Non è assolutamente semplice cercare di esprimere l’intreccio di sentimenti ed emozioni che provo oggi nell’assumere il Comando di questo prestigioso Istituto, responsabile della formazione di tutti gli Ufficiali dell’Aeronautica Militare. Sono innanzitutto onorato per la fiducia in me riposta dal Signor Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica e dal Generale Frigerio ai quali va il più sincero e sentito ringraziamento”. Rivolgendosi poi a tutto il personale: “A voi assicuro l’incondizionata dedizione ed il massimo impegno per garantire una guida chiara, sicura e trasparente nonché un ambiente di lavoro sereno. Vi chiedo di continuare ad esprimere le eccellenze che avete messo in campo in questi anni e che vi hanno consentito sotto la guida dei precedenti Comandanti di raggiungere obiettivi di assoluto rilievo”. Un pensiero è stato rivolto anche a coloro che costituiscono il cuore pulsante di questo Istituto: “Allievi, aspiranti e frequentatori, chiedo impegno e determinazione al fine di poter coronare il vostro sogno, al fine di raggiungere gli ambiziosi traguardi che il vostro percorso richiede. Siete attori protagonisti di un percorso che vi porterà grandi soddisfazioni al servizio del Paese utilizzando sistemi innovativi implementando tecnologie all’avanguardia. A noi il compito, con il supporto del Comando Scuole e delle altre articolazioni di Forza Armata, di fornirvi gli strumenti necessari per poter raggiungere i traguardi che vi aspettano. Approfittate dell’opportunità che vi viene data con intelligenza e determinazione. Siete il futuro della nostra Forza Armata!”

IL CAPITALE UMANO – Il Generale di Squadra Aerea Silvano Frigerio, Comandante delle Scuole dell’Aeronautica Militare/3^ Regione Aerea, nel suo intervento, rivolgendosi al personale, ha sottolineato: “A voi ufficiali, sottufficiali, militari di truppa e personale civile dell’Accademia Aeronautica, desidero rivolgere il mio personale compiacimento per l’elevata professionalità che avete costantemente espresso nelle attività condotte sotto l’attenta e puntuale guida del Generale Tarantino, nonostante le forti limitazioni e restrizioni dovute alla pandemia COVID-19, da cui l’intero Paese, dopo ormai più di due anni, si sta faticosamente riprendendo. A riguardo, devo dare a voi tutti atto della mirabile capacità di gestione dei protocolli imposti dalla situazione pandemica, che ha garantito il reclutamento, l’incorporamento e la formazione di tutti i frequentatori senza soluzione di continuità e nel pieno rispetto delle norme a salvaguardia della tutela della salute di ognuno” E rivolgendosi al Generale Casali: “Come hai detto nel tuo intervento, il futuro ci prospetta scenari sempre più complessi ed in continua evoluzione, sfide imprevedibili cui dobbiamo rispondere; ciò impone un miglioramento continuo in ogni settore, a cominciare da quello della selezione e formazione, al fine di proseguire la crescita identitaria e capacitiva dell’Aeronautica Militare, quale componente irrinunciabile dello Strumento militare nazionale. Per fare ciò, dobbiamo continuare con determinazione ad investire sul capitale umano – unico vero abilitante degli effetti del Potere Aerospaziale – attraverso la sua formazione, al fine di svilupparne le competenze, il pensiero critico, la capacità di analisi e la leadership. A te, dunque, il task di andare oltre, guardare sempre avanti e – come si usa dire – alzare ancora un po’ l’asticella, continuando il “volo verso il futuro”, come recita il motto del Centenario dell’Aeronautica Militare che si celebrerà il prossimo anno e che vedrà impegnata anche questa Accademia con un Simposio tecnico-scientifico di assoluto rilievo per i temi trattati e la partecipazione” E a conclusione del suo intervento: “Desidero rivolgermi ora agli allievi che fanno degna cornice a questo evento e che costituiscono da sempre l’essenza stessa e la ragion d’essere dell’Accademia Aeronautica. Ormai prossimi all’inizio di un nuovo anno accademico, vi invito ad un impegno costante per trarre il maggior profitto dagli insegnamenti che vi vengono impartiti, e vi esorto, a far ricorso alle migliori qualità umane e professionali di cui siete in possesso, affinché possiate superare con slancio quegli ostacoli che a volte appaiono insormontabili, che tanti di noi hanno vissuto e ben comprendiamo, ma che sono certamente alla vostra portata. Ricordatevi che siete stati selezionati tra i migliori giovani del nostro Paese; perciò non mollate mai, ricercate sempre l’eccellenza in quel che fate e, soprattutto, sognate l’impossibile e lo realizzerete!”.