Pessimo week end per le flegree
Pessimo week end per le flegree

di Angelo Greco
CALCIO FLEGREO –
L’ultimo week end è stato un’autentica Caporetto per le squadre flegree che ottengono 4 sconfitte, un pareggio ed una “probabile” vittoria a tavolino. Perde la Puteolana 1902 in Serie D, perdono tutte le flegree in eccellenza, mentre in promozione pareggia il Monte di Procida ed il Rione Terra è in attesa della vittoria a tavolino dopo la sospensione della gara di Cellole.

 

PUTEOLANA 1902 – Naufraga in casa la Puteolana che contro il Gallipoli era chiamata alla vittoria per agganciare la post season salvezza. Sono stati fatali 2′ di follia tra il 49′ e il 50′ che hanno permesso ai pugliesi di portarsi sul 2 – 0. Inutle a 30′ dalla fine il rigore realizzato da Ammendola. Ora la Puteolana per sperare nella salvezza deve assolutamente vincere giovedì in casa dell’Arzanese.

 

QUARTO – Arriva la quarta sconfitta consecutiva per il Quarto. A Volla gli azzurri perdono 3 – 2 in una gara che a dispetto dello score finale è stata senza storia. I vesuviani infatti erano in vantaggio 3 – 0 fino all’85’, quando Ciocia prima e Palma poi, a partita conclusa, hanno accorciato le distanze. Dopo la sosta pasquale al Giarrusso arriva il forte Ercolano, fare punti è un obbligo al quale gli azzurri non possono sottrarsi.

 

SIBILLA – Terzo ko di fila per la Sibilla che al Chiovato si fa superare dal Procida, 3 – 1 il finale con gli isolani che hanno dominato l’incontro. Di Ioio nel finale la rete azzurra che non rende meno amara la sconfitta. I ragazzi di Carannante ormai attendono solo la fine del torneo.

 

PUTEOLANA 1909 – Non riesce l’impresa alla “909” che pur giocando alla pari con la forte Sessana deve inchinarsi di fronte al cinismo e alla compattezza degli aurunci. Finisce 1 – 0 per gli ospiti grazie alla rete di Rosi alla fine del primo tempo. I granata ora, per evitare la retrocessione diretta in promozione, si giocheranno tutto nella trasferta di Forio e nel match casalingo contro lo Stasia.

 

RIONE TERRA – Triste pagina di sport quella scritta a Cellole, che ha visto protagonista involontario il Rione Terra. A fine primo tempo con i puteolani avanti 1 – 0 grazie alla rete di Di Roberto, un dirigente avversario ha aggredito il direttore di gara negli spogliatoi. A quel punto il direttore ha decretato la sospensione del match. In arrivo il 3 – 0 a tavalino a favore degli azzurri che ormai vedono la salvezza.

 

MONTE DI PROCIDA – Mette fine all’emorragia di punti il Monte di Procida che pareggia in casa contro il RUS Vico, 1 – 1. A Monte di Procida già si sta pensando alla prossima stagione.