AVERSA – Vincere o retrocedere, tertium non datur, ma la Puteolana ha perso ed è retrocessa. Non ci saranno più occasioni per “salvare la faccia”, per centrare l’obiettivo minimo stagionale, la salvezza. I granata le hanno sprecate tutte, compresa quella di quest’oggi che rappresentava l’ultima spiaggia: la sfida contro il Real Agro Aversa, una diretta concorrente nella disperata volata finale conclusiva. Allo stadio “Bisceglia” di Aversa la penultima giornata di campionato di Serie D girone H, tra il Real Agro Aversa e la Puteolana 1902 è finita 2-1 per i padroni di casa, sancendo appunto la quasi salvezza dei Normanni (ai quali basterà anche il pareggio nell’ultima giornata di campionato contro il Sorrento). Di Ziello al 63′ e Chianese al minuto 86 i gol degli aversani prima del sussulto di Dublito per i granata al 95esimo.

IL FALLIMENTO – La squadra di Ciaramella invece, come si è detto, scivola con una giornata di anticipo in Eccellenza. Ci sarà tempo per i processi e per le accuse, ma il corso del campionato ha inequivocabilmente fotografato un’immagine indecorosa per la squadra di Pozzuoli che non ha praticamente mai abbandonato il fondo della classifica decretando la meritata retrocessione di un undici qualitativamente non all’altezza di questa categoria. Per la piazza l’ennesimo amaro boccone da digerire.