Il presidente Gennaro Capuano
Il presidente Gennaro Capuano

POZZUOLI – Il bando per la gestione del Conte non arriva e il presidente della Puteolana 1902 Gennaro Capuano di si dimette, Già prima della fine di questo sciagurato anno Capuano aveva annunciato che senza la gestione dell’impianto avrebbe rinunciato a proseguire la sua esperienza a Pozzuoli. Queste le dichiarazioni dell’ormai ex presidente granata «Per quanto mi riguarda non ci sono i presupposti per continuare. – spiega Gennaro Capuano – Ho deciso per questo soluzione drastica, certamente a malincuore, ma non vi va di illudere una città e una tifoseria che merita ben altri palcoscenici, e ben altri progetti calcistici. In tre anni ho intrapreso diversi sacrifici economici prima nella gestione Di Marino e poi nella mia non evitando brutte figure. Per quanto riguarda il bando della gestione del “Conte” – spiega il primo dirigente dimissionario dei granata di Pozzuoli – si sono allungati i tempi burocratici rispetto a quelli sperati. A questo punto non posso prendere impegni ad allestire una squadra competitiva senza avere una capacità economica tale da affrontare da solo la gestione di una realtà storica e conosciuta in tutto il mondo quale è la Puteolana. Non è nelle mie possibilità, e non è mio costume prende in giro persone, e in questo caso tifosi passionali come i sostenitori granata.Il titolo sportivo? Aspetto ancora nella decisione sperando che fuoriesca un imprenditore disposto a continuare a fare calcio a Pozzuoli, diversamente il titolo sportivo sarà ceduto. Per quanto mi riguarda ho chiuso con il calcio. Ringrazio tutti quelli che mi sono stati accanto e di sicuro porterò sempre la Puteolana nel mio cuore».

IL FUTURO DEL TITOLO – Le dimissioni di Gennaro Capuano non sono una novità, più di una volta quest’anno l’imprenditore bacolese aveva o minacciate o rassegnate le proprie dimissioni. Questa volta però sembra proprio che l’esperienza di Capuano alla guida della Puteolana 1902 sia arrivata al capolinea. Il titolo granata oggi è un titolo con troppe incertezze per essere appetibile sul mercato. Saranno le prossime ore a decidere il futuro del titolo portato 3 estati fa a Pozzuoli da Francesco Di Marino.