Solo due vittoria nel week end di calcio flegreo
Solo due vittorie nel week end di calcio flegreo

di Angelo Greco
CALCIO –
Sorridono solo Puteolana 1902 e Sibilla nell’ultimo week end di calcio, mentre le altre flegree si leccano le ferite che, in alcuni casi, iniziano a diventare molto profonde. Alle vittorie in D della Puteolana ed in Eccellenza della Sibilla si risponde con il poker di sconfitte di “909”, Quarto, Rione Terra e Monte di Procida.

 

PUTEOLANA 1902 – Seconda vittoria interna della Puteolana 1902 che finalmente si stacca dall’ultimo posto in classifica. Due lampi di Sorrentino e Simeri decidono una gara giovata con il cuore dei granata di Muro. La rete dell’Arzanese serve solo a dare un po’ di apprensione nel finale. In attesa di rinforzare la rosa a dicembre i punti conquistati domenica sono oro per il proseguo del torneo.

 

QUARTO – Inaspettato capitombolo interno del Quarto, che al Giarrusso contro il Forio cade per 2 – 1- Dopo il vantaggio ottenuto grazie ad un’autorete gli azzurri di Amorosetti davano l’impressione di gestire la gara. Nella ripresa però l’1-2 degli isolani ha ribaltato la gara. Sabato scontro salvezza in casa dei cugini della Puteolana 1909.

 

SIBILLA – Impresa degli azzurri guidati da D’Aniello che sotto 2 – 0 contro il San Marco Trotti ribaltano la gara fino a vincere per 3 – 2. Dell’ormai solito Ioio, di D’Alterio e di Napolitano le reti azzurre. I sei punti in due gare li rilanciano in classifica. Ora i bacolesi possono guardare con meno apprensione al preseguo del torneo.

 

PUTEOLANA 1909 –  Terzo ko di fila per la “909” che perde anche lo scontro diretto di San Giorgio e si ritrova sul fondo della classifica. Ai padroni di casa è bastata una rete in apertura per portarsi a casa tre punti d’oro. Inutile quanto sterile il forcing dei granata che hanno trovato solo due volte conclusioni pericolese ben disinnescate dall’ottimo portiere di casa. La “909” a fine gara ha esonerato Giovanni D’Alessio.

 

RIONE TERRA – Brutto ko interno per gli azzurri guidati da mister Perna. Al Conte senza troppa fatica passa il Cimitile che senza strafare vince 2 – 0: una gara giocata malissimo dal Rione Terra. Un rigore in apertura ed un contropiede nel finale sono bastati ai nolani per decidere la gara. Prossimo avversario la Real Maceratese, una gara che gli azzurri non possono perdere.

 

MONTE DI PROCIDA – Addio sogni di vetta. Il Monte di Procida perde anche contro il non irresistibile San Vitaliano e consacra ormai la sua stagione alla ricerca della salvezza il prima possibile. I gialloblu dopo lo 0 – 1 contro i casertani ormai devono rassegnarsi ad una classifica che ora parla chiaro: bisogna salvarsi, risollevarsi il prima possibile a partire da domenica.