BACOLI – Il Rione Terra ospita per la 23esima giornata di campionato la Puteolana 1909, carnefice dell’Oratorio Don Guanella nello scorso turno, in una fase che può dare molte indicazioni per il finale di stagione. In virtù dell’importanza dei punti in questa fase, c’è da lottare su ogni singolo pallone e limare al minimo gli errori. Il dominio del Rione Terra come possesso palla e territoriale non è in discussione, ma la partita è scorbutica e la gioia per i padroni di casa arriva solo a 5′ dallo scadere, quando una punizione deviata di Carandente inganna il portiere e regala altri 3 punti d’oro ai ragazzi di mister Monaco, che vincono il derby e continuano la marcia.

CRONACA – La partita è molto bloccata nelle sue fasi iniziali e il centro del campo molto trafficato, motivo per cui i primi pericoli arrivano dalle fasce e dalle palle inattive. Al 5′ prova a scuotersi Carandente con un’accelerazione irresistibile a sinistra, ma il suo suggerimento in mezzo viene messo di poco al lato da Marasco. Il Rione Terra prova quindi ad affidarsi agli angoli che avevano premiato nello scorso turno: al 16′ battuta corta per Del Giudice che crossa sul secondo palo trovando la sponda di Capogrosso, ma stavolta il tiro di Marasco si infrange sul corpo di un avversario che salva a botta sicura. L’azione prosegue con i padroni di casa che insistono con un cambio gioco di Larucci per Granata, che mette un buon cross trovando la testa di Lucignano, il cui tentativo sfiora il palo alla sinistra di Fortunato. Cinque minuti più tardi il Rione Terra sfonda sulla fascia opposta con una puntuale sponda di Lucignano per Gallo che mette subito in mezzo: Marasco non ci arriva e Carandente stringe troppo il tiro mettendo ancora al lato.

LA VITTORIA – Il primo tiro degli ospiti arriva al 37′ con Troiano, che sporca i guantoni ad un inoperoso Navarra. Nella ripresa parte ancora forte il Rione Terra con un paio di conclusioni centrali di Gallo prima e Granata poi, quest’ultimo dopo un buon lavoro di Barletta a sinistra, che lo pesca di nuovo al 56′ in area di rigore: in questo frangente la giocata di Granata con una piroetta per controllare la sfera è da applausi, ma Fortunato chiude in uscita bassa il suo tiro. Successivamente i ragazzi di mister Monaco continuano ad essere padroni del campo, ma le occasioni non arrivano. La partita sembra procedere verso il pari, quando all’85’ Fortunato non tiene fede al suo nome e deve capitolare su una punizione di Carandente dai 25 metri deviata dalla barriera. Gli ospiti non hanno quindi più la forza di reagire e il Rione Terra ottiene una meritata vittoria.