di Antonio Carnevale

L'esultanza di Diego Cangiano nel derby contro il Mons Prochyta
L’esultanza di Diego Cangiano nel derby contro il Mons Prochyta

POZZUOLI -Dopo l’esaltante rimonta di una settimana fa contro l’Arpino Volturno, 2-2 al 91’ e rigore parato  da Compagnone al 94’, il Rione Terra è chiamato ora a superarsi sul campo della prima della classe, la Boys Caivanese. Sabato ore 14.30 al “Palma” di Cardito mister Giuseppe Perna chiederà ai suoi di andare ben oltre i propri limiti, sulla scia di quanto buono fatto vedere nelle ultime tre uscite (1 vittoria e 2 pareggi ndr),  per tornare a casa con un risultato positivo.

 

SERVE L’IMPRESA– I gialloverdi viaggiano a vele spiegate verso la promozione e, a parte il pareggio della prima giornata, hanno lasciato praticamente il nulla agli avversari vincendone le successive otto. Si profila dunque un impegno proibitivo per i puteolani  che, tuttavia, arrivano alla sfida nel migliore dei modi: le prestazioni sono in crescendo, il problema gol sembra risolto e il morale, soprattutto dopo il miracolo di Compagnone a tempo scaduto, pare quello giusto per affrontare una gara del genere. Rione Terra che si affida anche ai colpi di Diego Cangiano, che attraversa un ottimo momento in virtù dei due gol nelle ultime due uscite:« Il duro lavoro di preparazione ora inizia a dare i suoi frutti– così il  centrocampista- la partita di domani sarà durissima ma siamo pronti. Ci auguriamo di fare punti per riprenderci le posizioni che ci competono» Fondamentale, in tal senso, sarà inoltre contenere Spillabotte e Liccardi, attaccanti che stanno trascinando la Caivanese a suon di gol, e avere una tenuta mentale costante per tutti i 90’ e oltre.