Iodice con Palumbo a confronto

FRATTAMAGGIORE – Non ci si poteva attendere di più da due squadre scese in campo più attente a non scoprirsi e concedere all’avversario, che a rendersi propositive e curare maggiormente la fase offensiva. Quella di oggi tra Frattese e Puteolana 1902 è stata una partita che sarebbe potuta andare avanti per mesi senza alterare il risultato: 0-0. Allo Stadio Pasquale Ianniello si sono incontrate la terza e la seconda forza del Campionato di Eccellenza Campana per la ventisettesima giornata. Si annunciava come una partita di cartello di quelle che reclamano agonismo e spettacolo; la grinta c’è stata indubbiamente, di spettacolo neanche l’ombra. Frattese in campo fisica ed aggressiva con una regia attenta e ordinata del capitano Costanzo ma praticamente mai pericolosa alla porta granata difesa quest’oggi da Testa. Puteolana molto lontana dalla squadra che ci aveva deliziato con un gioco fluido, scambi ravvicinati e profondità.

IL PARI – Roberto Palumbo fa quello che può: crea spazi e dà manforte a centrocampo, ma in fase offensiva è tenuto sotto controllo dalla retroguardia frattese guidata da un ottimo Tommasini. Gli esterni alti granata sono timidi e poco propositivi ma è proprio di La Pietra la migliore occasione della partita: su un tiro di Palumbo deviato dalla difesa in maglia nera, il numero 7 granata è solo davanti ad Evangelista ma il suo tiro è poco angolato e respinto dal portiere frattese. Nella ripresa l’ingresso di Volpini e Napolitano danno indubbiamente maggiore vivacità alla manovra granata ma a nulla serve: la partita termina zero a zero per un risultato che lascia invariata la distanza di cinque punti in classifica tra le due squadre, mentre la capolista Afragolese, vittoriosa ieri sul campo del Volla per 2-1, allunga ancora in classifica portandosi a più sette ai danni della Puteolana 1902.