di Angelo Greco

Una conferenza stampa atipica quella ieri
Una conferenza stampa atipica quella ieri

POZZUOLI – Una sorta di difesa preventiva su quanto fatto da giugno ad oggi. Questa è stata, nei fatti, la conferenza stampa indetta dal presidente della Puteolana 1902 Gennaro Capuano. Presenti al tavolo, oltre al presidente, il ds Carmine Ennio e l’allenatore Roberto Carannante, assieme a quello che oggi è il leader dello spogliato granata Mario Follera.

 

LA DIFESA – E’ un fiume in piena Gennaro Capuano, che difende il suo operato e quello della società: «Non si poteva fare di più, avevo promesso di investire 100 mila euro e ad oggi ne ho messi il doppio. Non posso condannare certo l’amministrazione, i contatti con gli sponsor ci sono stati e comunque 60 mila euro sono arrivati, ma è chiaro che con 300 mila euro non si va da nessuna parte, lo avevo detto in estate che per salvarci ci voleva di più, è mancata la sponda imprenditoriale puteolana, ma a queste premesse nessuno metterebbe soldi. Senza che si metta al bando la gestione del campo non si può fare calcio in città».

 

IL FUTURO – Alla domanda su un eventuale futuro Capuano risponde chiaramente «Che sia D o eccellenza a questa condizioni io non sono pronto ad andare avanti, se qualcuno mi presenterà un progetto serio allora sono pronto ad andare avanti, altrimenti a 10 giorni dall’iscrizione consegnerò il titolo nella mani del sindaco, che ne farà ciò che vorrà»