La presentazione di Lobasso
La presentazione di Lobasso

POZZUOLI – Non senza difficoltà il Real Pozzuoli ha ormai archiviato la sconfitta contro l’Ischia. Inutile restare a piangere sul latte versato, non servirebbe a nulla. Ciò detto, messo alle spalle il passato, è tempo di pensare al futuro. Il Presidente Pastore e il suo staff si stanno mobilitando prontamente per creare una squadra competitiva anche per la prossima stagione. Le parole chiave sono sempre le medesime: giovani e fare sport in modo sano e corretto. Proprio per questa forte volontà di continuare un progetto in cui i giovani siano parte integrante dello stesso, sarà data anche quest’anno l’opportunità ai calcettisti della zona flegrea di provare ad entrare a far parte del team gialloblù. Infatti, proprio come nella stagione precedente, ci sarà un periodo di prova in cui tutti coloro che sognano di far parte di questa squadra potranno dimostrare il proprio valore e perché no guadagnarsi un posto in rosa. A proposito di giovani, in casa Real Pozzuoli è tempo di ufficializzare un nuovo colpo di mercato, il primo per la stagione 2015/2016. Ci riferiamo a Fabrizio Lobasso, classe ’91, ex portiere, oramai, del Soccer Show. Lobasso si mise in mostra nelle due sfide contro i leoni e la società gialloblù l’ha seguito lungo il corso di tutta la stagione. Nonostante sia stata un’annata sfortunata per il Soccer Show il giovane portiere si è sempre messo in mostra con prestazioni eccelse, divenendo di fatti uno dei migliori portieri del campionato. Lobasso si è fatto apprezzare non solo per le sue straordinarie qualità tra i pali, ma anche e soprattutto per la persona che è al di fuori del rettangolo di gioco. Stiamo parlando infatti di un ragazzo serio, umile, che ha tanta voglia di migliorarsi. Insomma un ragazzo le cui qualità collimano perfettamente con i valori del progetto Real Pozzuoli.

 

LE DICHIARAZIONI DEL DIRETTORE MUOIO – «Il nostro primo anno nel mondo del Futsal è terminato. Siamo ancora un po’ scossi per la finale persa contro l’Ischia, partita difensiva preparata bene dagli isolani, il rammarico è forte perché dal mio punto di vista siamo stati padroni del gioco per quasi tutta la partita. Ora è però inutile piangersi addosso come ho detto ai nostri calcettisti al termine della gara bisogna alzare la testa perché il leone è ferito ma non è morto. Siamo contenti del lavoro che abbiamo svolto per la squadra, abbiamo curato anche i minimi particolari. La soddisfazione più grande è quella di ricevere i complimenti dalle persone per il progetto che abbiamo creato non solo per la prima squadra ma anche per la scuola calcio. Siamo riusciti ad appassionare molte persone a questo sport che negli ultimi anni aveva perso il suo pubblico a Pozzuoli. Molti attestati di stima li abbiamo ricevuti anche dalle società che abbiamo affrontato in questo anno e questo per noi è motivo d’orgoglio – Poi sul nuovo arrivo – Siamo già all’opera per creare una squadra competitiva per l’anno prossimo, vi anticipo il primo nuovo ingaggio, si tratta di Fabrizio Lobasso, portiere che si è messo in mostra nel nostro girone per le sue prestazioni di buonissimo livello e per la sua grande continuità di rendimento. L’ingaggio di Lobasso rispecchia il nostro modello di calcettista, ovvero forte, serio ed ambizioso… Non vi posso anticipare più nulla ma ne scoprirete delle belle!».

 

LE PRIME PAROLE DA GIALLOBLU’ DI LOBASSO – Infine non potevano mancare le parole di un radioso Lobasso, che ha così commentato il suo passaggio al Real :«Dopo solo due anni di Futsal approdare in una squadra così organizzata e importante come quella del Real Pozzuoli per me è veramente motivo di grande gioia e orgoglio. L’organizzazione della società, la competenza di Mister D’Alicandro, che mi ha seguito tutta la stagione, la professionalità del Presidente Pastore, ma soprattutto la finalità del progetto sono stati i motivi della mia scelta. L’esperienza del CNU (Campionati Nazionali Universitari) 2014 a Milano, ma soprattutto i due anni alla Soccer Show sono stati importanti per la mia crescita da calcettista, considerando che due anni fa non ero a conoscenza di questo magnifico sport. Pertanto volevo ringraziare veramente di cuore la mia vecchia società, il mio vecchio Presidente, ma soprattutto amico Enrico Oncia, i miei vecchi compagni di squadra e infine il mio ex allenatore Achille Lamberti, bravissimo a gestire un gruppo di giovani. Porterò il Soccer Show sempre nel mio cuore e non smetterò mai di ringraziarlo per avermi dato l’opportunità di essere qui al Real Pozzuoli. Ora mi toccherà solo impegnarmi per ripagare la fiducia dell’allenatore e del Presidente Pastore, allenarmi con impegno per guadagnarmi un posto da titolare e difendere la porta di questa squadra e soprattutto integrarmi fin da subito con i miei nuovi compagni di squadra. Non vedo l’ora che cominci la nuova stagione calcistica ed ho tanta voglia di allenarmi subito con il mio nuovo gruppo. Grazie Real Pozzuoli e soprattutto forza leoni».

 

 

VALERIO VITALE – ADDETTO STAMPA REAL POZZUOLI