14800219_10211387645070587_946042229_oPOZZUOLI – Sole splendente e cielo senza nuvole al di sopra del Real Pozzuoli Sporting Club a fare da cornice perfetta alla sfida tra Real Pozzuoli e Futsal Ischia, impegnate nella terza giornata di campionato. Una gara non di certo novella, tra due compagini che in questa stagione già si sono affrontate due volte in Coppa con altrettante vittorie della squadra puteolana. Ma oggi quei precedenti contano poco ed il Real è chiamato a vincere per più di un motivo. Innanzitutto per ottenere la prima vittoria in Serie C2, dinanzi al proprio pubblico. Inoltre il pensiero che una vittoria sarebbe utile per superare l’Ischia in classifica a quota 4 punti, di certo non dispiace alla compagine di casa. Le squadre scendono in campo, la tensione è leggibile sui volti dei protagonisti.

LA PARTITA – Poi il fischio d’inizio, si parte. Ora la tensione deve essere tramutata in voglia di vincere. Il Real comincia con il quintetto composto da Del Giudice, Atrio, Ursomanno, Daniele e Cacace, e parte subito forte. I leoni hanno il cosiddetto fuoco negli occhi e subito dimostrano l’ardente desiderio di ottenere il trionfo. Le conclusioni arrivano in poco tempo ed in gran numero, ma alla prima azione avversaria l’Ischia passa in vantaggio con il gol di Acatrinei quando il cronometro segna sei minuti. Il leone è ferito, ma è più vivo che mai. Sospinti dai supporters di casa i gialloblù attaccano, ma Schiano fa ottima guardia. Fino al minuto 15′ quando l’azione del Real è da playstation: Daniele allarga per Atrio che serve al centro su Volpe. Il pivot è lesto ed elegante nel girarsi su sè stesso e depositare in rete. L’equilibrio è ristabilito. L’Ischia sfiora il gol solo in un’occasione con Vitale che centra il palo, poi sono i padroni di casa a tenere il pallino del gioco. Questi si portano meritatamente in vantaggio al minuto 27 con Ursomanno che non può sbagliare dopo essere stato servito da Testa. La gioia del vantaggio dura solo 3 minuti perché proprio nel finale Luigi Lubrano Lavadera trova il pari.

LA RIPRESA – Il Real rientra in campo nella ripresa ancora più “incazzato” e dopo solo 20 secondi è Cacace a riportare di nuovo avanti il Real. La gara continua ad essere emozionante. Sembra di essere sulle montagne russe. Un sali e scendi incessante, ed ora è gioia per il vantaggio, subito dopo sconforto per il gol subito. Nemmeno il tempo di esultare che l’Ischia trova infatti il pari con Luigi Lubrano Lavadera. E’ ancora lui a riportare in vantaggio gli isolani al minuto 8. Sembra maledetta la gara per il Real con la porta dell’Ischia che pare stregata. Rompe il sortilegio Atrio, cuore pulsante ed emblema perfetto di un Real che non molla mai. Il condottiero con la maglia numero 22 insacca al 12′ dopo l’ottimo pressing di Cacace che aveva recuperato palla. Quattro a quattro dunque. Ma ancora una volta, dopo un minuto, sono gli ospiti a trovare il gol con Enrico Di Meglio. D’Alicandro si gioca la carta Natoli, all’esordio dopo l’infortunio che lo ha tormentato. Il numero 12 subito dà la scossa e con un paio di buone giocate va vicino al pari. L’ingresso di Natoli scuote anche i compagni: rovesciata stupenda di Volpe, sulla ribattuta Cacace è un falco e deposita in rete. Nuovamente pari al 16′. Il Real ora non deve più fallire e si porta in avanti alla ricerca della vittoria. Il vantaggio, tanto desiderato e cercato, arriva al 19′ ancora con Atrio. Questo potrebbe durare nuovamente poco ma Del Giudice nega il pari ad Acatrinei che non realizza il calcio di rigore (dubbio) concesso dall’arbitro. Il Real sfrutta il momento psicologico positivo e con Ursomanno trova il 7 a 5 al 23′. L’Ischia sembra però un gatto con 7 vite ed ancora una volta gli isolani accorciano le distanze con Enrico Di Meglio. Al 25′ Volpe serve Ursomanno che non sbaglia per l’8 a 6. Oramai la gara sembra in discesa, soprattutto dopo l’espulsione di Meglio. I gialloblù però commetteno il sesto fallo. Onorato non sbaglia e trova l’8 a 7. Ci si spetta a vivere gli ultimi 120 secondi al cardiopalmo. Ma ancora lui, ancora una volta Ursomanno che toglie le castagne dal fuoco e con una conclusione precisa manda in estasi compagni e tifosi. Triplice fischio. Cala il sipario sul palcoscenico del Real Pozzuoli Sporting club dove si è assistito ad un magnifico spettacolo. Prima vittoria in campionato per il Real. La prima volta che non si scorderà mai, a maggior ragione dopo questa bellissima

TABELLINO

Real Pozzuoli: Del Giudice, Ciotola, Orlando, Prencipe, Atrio, E. Daniele, Natoli, Testa, Volpe, Ursomanno, Cacace. All. Luigi D’Alicandro.

Futsal Ischia: Schiano, Onorato, Lamonica, Vitale, G. Lubrano Lavadera, L. Lubrano Lavadera, G. Di Meglio, M. Di Iorio,Zabatta, L. Di Iorio, Acatrinei, E. Di Meglio. All. Aniello Di Iorio.

Marcatori: 6′ p.t. Acatrinei (I), 15′ p.t. Volpe (RP), 27′ p.t. Ursomanno (RP), 30′ p.t. L. Lubrano Lavadera (I) – 1′ s.t. Cacace (RP), 1′ s.t. L. Lubrano Lavadera (I), 8′ s.t. L. Lubrano Lavadera (I), 12′ s.t. Atrio (RP), 13′ s.t. E. Di Meglio (I), 16′ s.t. Cacace (RP), 19′ s.t. Atrio (RP), 22′ s.t. Ursomanno (RP), 24′ s.t. E. Di Meglio (I), 25′ s.t. Volpe (RP), 29′ s.t. Onorato (I) 30′ + s.t. Ursomanno (RP)

Ammoniti: E. Daniele, Atrio (RP); E. Di Meglio, Vitale(I)

Espulsi: E. Di Meglio (I)

Tiri Liberi: 0-0 p.t / 0-0 s.t