Fabio Atrio alla sua presentazione
Fabio Atrio alla sua presentazione

POZZUOLI – Real Pozzuoli nelle mani, o meglio nei piedi, dei puteolani. Potrebbe essere riassunta così l’intera campagna di rafforzamento della società flegrea, a maggior ragione dopo l’ultimo colpo messo a segno. Dopo le prime due settimane di ritiro, 14 giorni in cui ha convinto praticamente tutti anche se la dirigenza era già convinta delle doti tecniche e morali del giocatore, è giunta finalmente l’ufficialità: Fabio Atrio è un nuovo calcettista del Real Pozzuoli. Il calcettista, classe ’88, dopo anni d’esperienza accumulata nel calcio a 11 è pronto a tuffarsi nella sua prima esperienza nel futsal. Decisiva la volontà della società e la qualità del progetto della stessa che non ha lasciato dubbi ad Atrio, il quale ha dunque deciso di sposare la causa gialloblù. Atrio, che gioca come centrale, prezioso sia in fase di interdizione che come regista, va sicuramente ad arricchire la qualità della rosa. Lo sa bene mister D’Alicandro che lo ha voluto fortemente. Ebbene l’allenatore è stato accontentato, Atrio si va ad aggregare alla ciurma gialloblù con la volontà di portarla al successo.

LE PRIME PAROLE DI ATRIO – Queste le parole del calcettista riguardo il suo passaggio al Real Pozzuoli: «Nel calcio di oggi trovare una società così seria ed organizzata è veramente difficile. Abbiamo appena concluso 2 settimane di preparazione e posso dire che abbiamo creato un grande gruppo. Mi trovo benissimo con tutti i ragazzi, ci siamo impegnanti tantissimo e se continuiamo così penso che possiamo toglierci tante soddisfazioni quest’anno. Per me è una nuova esperienza, si tratta di meccanismi nuovi che sto cercando di apprendere subito. Ciò mi è facilitato grazie al grande lavoro che sta facendo il nostro allenatore, c’è tanta fiducia nei sui confronti, sa benissimo ciò che vuole e svolge il suo lavoro nel migliore dei modi. Colgo l’occasione per ringraziare il vice presidente Avallone per tutto quello che ha fatto per me e che ha permesso tutto ciò. Non vedo l’ora di scendere in campo». Insomma tra Atrio, i nuovi compagni e lo staff è già sbocciato l’amore, ci sentiamo di aggiungere che siamo certi che l’amore sboccerà anche con la sua nuova tifoseria appena potranno avere la possibilità di ammirarlo in campo. Benvenuto Fabio.