SONY DSC
Carabinieri nella serra sequestrata

GIUGLIANO – Controlli dei carabinieri sulle piazze di spaccio, nelle ultime 24 ore 5 arresti e un denunciato. Scoperta una serra “casalinga” di cannabis. Rimosse telecamere abusive. I carabinieri della Compagnia di Giugliano hanno svolto uno specifico servizio di controllo del territorio finalizzato al contrasto dello spaccio di stupefacenti, con perquisizioni e controlli di pregiudicati della zona, in particolare, in distinte operazioni, hanno arrestato per detenzione a fini di spaccio di stupefacenti: a Marano, Dario Severino, 29 anni, residente a Calvizzano incensurato; Marcello Adriano Pazienza, 27 anni, residente a Marano, incensurato.

SERRA CASALINGA – Trovati in possesso nell’abitazione di Pazienza, ma in uso anche a Severino, una vera e propria serra “casalinga” con 81 piante di cannabis indica in crescita, 138 grammi di marijuana, già essiccata e divisa in confezioni, 2 bilancini di precisione, attrezzatura varia per la coltivazione dello stupefacente (11 pannelli con neon, 3 ventole, lampade alogene munite di timer, fertilizzanti, vaporizzatori). Tutto il materiale e l’appartamento sono stati sequestrati. Gli arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati accompagnati nelle loro abitazioni a disposizione dell’autorità giudiziaria.

ALTRI ARRESTI – Mentre a Calvizzano sono stati arrestati: Bruno Pellecchia, 19 anni, del luogo, incensurato; Vincenzo Tortora, 19 anni, del luogo, già noto alle forze dell’ordine. I 2 giovani sono stati notati su via Galiero a bordo di una smart, in atteggiamento sospetto, dai militari dell’arma che li hanno fermati per controlli e sottoposti a perquisizione sono stati trovati in possesso di 70 grammi di hashish, vario materiale per il confezionamento dello stupefacente e 20 euro in denaro contante, ritenuti provento d’illecita attività. Gli arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati accompagnati nelle loro abitazioni agli aadd in attesa di rito direttissimo.

TELECAMERE A PROTEZIONE – A Giugliano invece i carabinieri hanno arrestato Lucia Solipago, 31 anni, del luogo, incensurata. Durante controlli i militari dell’arma hanno notato un 30enne del luogo uscire dall’abitazione della donna in atteggiamento sospetto. Fermato e perquisito è stato trovato in possesso di 20 grammi di marijuana. Con successiva perquisizione dell’abitazione della 31enne, sono stati rinvenuti 160 grammi di hashish, 10 grammi di marijuana, 2 bilancini di precisione, vario materiale per il confezionamento dello stupefacente e 1.015 euro in denaro contante, ritenuti provento d’illecita attività. L’abitazione era protetta da un sofisticato sistema di video sorveglianza, abusivamente installato, per monitorare l’arrivo delle forze dell’ordine. Le telecamere sono state rimosse e sequestrate. Il 30enne è stato denunciato in stato di libertà per detenzione illegale di stupefacenti. L’arrestata, dopo le formalità di rito, è stata accompagnata nella sua abitazione agli arresti domiciliari a disposizione dell’autorità.