HarneyPOZZUOLI – Nemmeno il tempo di gioire per il successo nel derby contro la Megaride Napoli che la Gma Pozzuoli ritorna in campo questa sera (ore 20,30) al Pala Errico contro il Felix Napoli. Una sfida che potrebbe proiettare i bianco-granata, guidati dal coach Mauro Serpico, ancora più in testa alla classifica anche in previsione del turno di riposo che i puteolani dovranno osservare domenica prossima. In queste prime due giornate chi ha dimostrato il suo talento e la sua classe è Nick Harney.

NICK HARNEY – La 24enne ala originaria di Cleveland è il miglior realizzatore dopo due turni del campionato con 43 punti segnati finora (21,5 di media). Una grande soddisfazione per il club puteolano. «Dopo questi primi due mesi con la Virtus Pozzuoli sto bene qui – spiega Harney -. Sono molto fiducioso, possiamo solo migliorare da qui alla fine del campionato e non posso fare altro che seguire i mie compagni. Perché ho scelto Pozzuoli? Beh, molto semplice, avevo bisogno di una piazza importante che mi dava garanzie e la Virtus era quella giusta». Una prima fase della stagione dove il giocatore statunitense ha già trovato delle differenze. «La più grande differenza tra il basket italiano e quello americano sono alcune regole come di dover mettere la palla a terra prima di iniziare l’azione – continua il giocatore statunitense -. Il match contro il Felix Napoli è un’altra partita difficile. Se però tutti noi facciamo la nostra parte nessuna squadra è imbattibile e possiamo tranquillamente vincere».

L’AMBIENTAMENTO – Quindi, si passa a parlare dei compagni di squadra e del rapporto con il tecnico Mauro Serpico. «Io amo questa squadra e vado d’accordo con tutti i miei compagni – dice Harney -. Il nostro coach è un buon tecnico, anche se abbiamo giocato solo due gare finora mi piace molto il suo sistema di gioco». Infine, si parla del suo amore per la città di Pozzuoli. «Per me la cosa più importante è vincere e scrivere pagine importanti della storia della pallacanestro di questa città – conclude l’ala della Virtus -. Pozzuoli è una grande città, il cibo è squisito e poi la gente molto calda e passionale. Il meglio che potessi sperare». Il tecnico Mauro Serpico per la sfida contro il Felix Napoli recupera anche Denadic tenuto a riposo nell’ultimo turno per un problemino fisico.