BACOLI – Record di raccolta differenziata a Bacoli. Con l’87% raggiunto a dicembre scorso, il Comune flegreo si attesta tra i più ricicloni d’Italia e tra i primi in Campania tra quelli con popolazione superiore ai 25mila abitanti. Il dato è in aumento di dieci punti percentuali se paragonato allo stesso mese del 2020. Un risultato frutto dell’impegno dei cittadini, delle famiglie, dei lavoratori e di una serie di azioni che stanno migliorando la qualità della differenziata effettuata dalla comunità bacolese. A partire dalla decisione, in vigore dal 1° dicembre scorso, di prelevare la raccolta dell’indifferenziata ogni 15 giorni per le utenze domestiche e ogni venerdì per le attività commerciali; dalla massiccia campagna di comunicazione attivata presso le utenze e dal principio di tolleranza zero applicato nei confronti di coloro che smaltiscono in modo scorretto. A questo si aggiungono gli investimenti realizzati che hanno consentito l’incremento del parco automezzi di quattro unità oltre ad una spazzatrice di ultima generazione che permetterà di migliorare ulteriormente il decoro urbano. Attività messe in campo con l’obiettivo di incentivare ulteriormente la raccolta differenziata e, di conseguenza, diminuire la quota Tari per i cittadini, per i commercianti, per gli imprenditori.

I COMMENTI – «Ringrazio la Flegrea Lavoro, e tutti i nostri dipendenti. Ringrazio l’amministratore Valentina Sanfelice di Bagnoli. Ringrazio i bacolesi. Perché stiamo facendo sempre meglio. Insieme. Un passo alla volta», afferma il sindaco di Bacoli Josi Gerardo Della Ragione. «Si tratta di un risultato strepitoso – commenta Valentina Sanfelice di Bagnoli, Amministratore Unico di Flegrea Lavoro Spa– un orgoglio soprattutto per i lavoratori che ogni giorno si prestano ad un lavoro duro e usurante. Di questo li ringrazio, per avermi affiancato con fiducia e serietà. Senza considerare un ulteriore traguardo di non poco conto che riguarda i risultati di bilancio molto positivi con cui Flegrea Lavoro chiude il 2021».