Una veduta dall'alto di Bacoli
Una veduta dall’alto di Bacoli

BACOLI – Giornate all’insegna dell’ecologia e della promozione del patrimonio storico-archeologico e paesaggistico della città. E’ quanto messo in campo dal comune di Bacoli che dal 17 maggio ha dato il via alle “Giornate Ecologiche 2015” per la pulizia dei fondali e delle spiagge del territorio. «L’amministrazione comunale ha voluto promuovere queste giornate ecologiche finalizzate alla tutela e alla valorizzazione del patrimonio storico-archeologico e paesaggistico di Bacoli, anche allo scopo di sensibilizzare i cittadini sui

problemi di natura ambientale. Un plauso e un ringraziamento va a tutti i volontari che con spirito di sacrificio stanno partecipando a queste iniziative che renderanno ancora più bella la nostra città» afferma il sindaco Ermanno Schiano.

 

RISPETTO PER LA NATURA – L’iniziativa è partita il 23 aprile scorso dopo un incontro tra l’amministrazione comunale e i rappresentanti delle associazioni locali, sotto il coordinamento del responsabile dell’ufficio ambiente Lucio Scotto di Vetta. L’amministrazione, come per gli anni precedenti, ha voluto promuovere una serie di eventi finalizzati alla tutela e alla valorizzazione dell’ambiente e del paesaggio e a migliorare l’immagine e la notorietà della città di Bacoli, anche nella prospettiva di sensibilizzare comportamenti più rispettosi verso l’ambiente attraverso momenti di socializzazione tra i partecipanti. Intanto da ieri mattina sono partite anche le operazioni di pulizia di via Bellavista, una delle principali arterie della città.

 

IL PROGRAMMA – Le giornate ecologiche, promosse dal Comune, sono effettuate dalle associazioni ambientaliste e dai diving locali, in collaborazione con i servizi comunali, la società Flegrea Lavoro ed il comando del II reparto tecnico di supporto della Guardia di Finanza di Napoli – sede Miseno. Domenica 17 maggio è toccato alla spiaggia del Poggio e agli antistanti fondali marini; ieri invece è stata la volta della spiaggia di Marina Grande; il 7 giugno toccherà ai fondali marini della Rada di Miseno e alla spiaggia della Finanza; il 21 giugno la pulizia sarà effettuata presso la spiaggia di Baia; infine il 28 giugno toccherà agli specchi d’acqua antistanti le sponde del lago Miseno.