Comandante Marialba Leone (Bacoli)
La Comandante della Polizia Municipale, Marialba Leone

BACOLI – Diversi procedimenti disciplinari sono stati presi a carico della Comandante della Polizia Municipale di Bacoli Marialba Leone. A puntare l’indice contro il capo dei caschi bianchi sarebbero il Sindaco Josi Della Ragione, il Segretario Generale del Comune Amedeo Rocco e l’Assessore Alessandro Parisi, tra le cui deleghe ci sono Bilancio e Nettezza Urbana. Stando a quanto si apprende nelle ultime ore e da quanto dichiara il consigliere comunale di opposizione Nello Savoia, il sindaco di Bacoli “avrebbe interferito nel potere tecnico operativo della Comandante”, generando tensioni e malumori tra le parti coinvolte. Conseguenza: la rottura del rapporto fiduciario tra il sindaco e il capo del corpo di Polizia Municipale.

Nello SavoiaPARLA IL CONSIGLIERE SAVOIA – Una “spaccatura” di cui il consigliere comunale Nello Savoia si dice piuttosto preoccupato.  Il capogruppo di Fratelli d’Italia, mettendosi di traverso rispetto ai due fuochi, solleva dubbi e perplessità circa una situazione che starebbe minando in toto l’armonia della macchina comunale e, di riflesso, quella dei cittadini. «Sono molto preoccupato in quanto si rischia di paralizzare un settore strategico nell’organizzazione comunale – ammette Savoia – Non vorrei, inoltre, che altri capi-settore si trovassero nelle stesse condizioni operative di sconfinamento del potere di direttiva da parte del Sindaco in quelli di gestione attribuiti ai funzionari. Nel caso della Polizia Municipale la cosa è ancora più grave, perché rischia di orientare le attività di indagine e le ordinarie attività di polizia stradale. Il Sindaco è titolare di un potere di direttiva nei confronti del Responsabile della Municipale che si esercita, con riguardo alle funzioni di Polizia Giudiziaria e di Pubblica Sicurezza, fissando un obiettivo. Il responsabile della Polizia Municipale, ricevuto l’indirizzo e l’obiettivo, dispone l’impiego tecnico operativo e stabilisce le modalità. Il sindaco di Bacoli interferisce nel potere tecnico operativo del Comandante perché, senza competenza tecnica e senza potere, stabilisce in violazione di legge, le modalità del servizio, sconfinando nel ruolo della guida della Polizia Municipale, travalicando quindi i suoi poteri». E conclude: «Mi auguro che la vicenda si chiarisca al più presto e che non si tratti di un attività ritorsiva».