BACOLI – Pistola in pugno e passamontagna sul volto. Venerdì sera un uomo ha fatto irruzione nella farmacia comunale di via Giulio Cesare a Bacoli e ha razziato l’incasso. Il rapinatore ha puntato l’arma contro una dipendente, minacciandola perché gli consegnasse quanto prima i soldi. Una volta fatta man bassa del denaro – mille euro circa – il malvivente è fuggito, facendo perdere le sue tracce. Sul posto sono intervenute le forze dell’ordine per raccogliere le testimonianze. Solo pochi giorni fa l’assalto armato al distretto 35 dell’Asl Napoli 2 Nord di Bacoli-Monte di Procida, in via Cappella. In quattro hanno tenuto in ostaggio per un’ora il personale sanitario e tre utenti sotto la minaccia di una pistola. In 60 minuti circa sono riusciti a scassinare due casse automatiche e a portare via i soldi. Un’ondata di criminalità, quella degli ultimi giorni, contro cui residenti e commercianti chiedono un controllo più capillare delle strade.