auto via Roma 1BACOLI – Due auto parcheggiate in fila indiana ai margini della carreggiata sono state avvolte dalle fiamme nella notte, in via Roma, danneggiando l’ingresso di un negozio di abbigliamento. Si tratta di una Renault Clio nera e di una Opel Astra Station Wagon di colore bianco, andate a fuoco l’una dopo l’altra intorno alla mezzanotte. A lanciare l’allarme ai Vigili del Fuoco quando oramai le lingue di fuoco erano già alte sono stati alcuni residenti in zona. I pompieri sono riusciti a domare le fiamme in pochi minuti, ma le cause dell’incendio, al momento, risultano ancora da accertare. Sul posto sono intervenuti, per i rilievi del caso, i militari dell’Arma della Stazione di Bacoli.

auto via Roma 4DANNEGGIATA UN’ATTIVITA’ COMMERCIALE – Una notte di fiamme e di paura, dunque, considerato che la zona interessata dal rogo oltre ad essere densamente abitata, accoglie altresì diverse attività commerciali. Un solo esercizio è stato parzialmente danneggiato: le fiamme alte hanno raggiunto le tende parasole dello stesso, scioltesi al contatto col fuoco.

VETRINA CREPATA – Crepato invece il vetro di una delle due vetrine che affacciano sulla strada ed interamente distrutta l’insegna del negozio. Deteriorati anche due vasi di fiori posizionati ai margini della carreggiata. Stamane si è provveduto alla rimozione della Renault Clio mentre la carcassa dell’Opel Astra è ancora lungo la strada. Si attende la rimozione dei rottami e della cenere, fonti di rischio igienico-sanitario per passanti e residenti in loco.

auto via RisorgimentpENNESIMO EPISODIO INCENDIARIO – Quest’ultimo è l’ennesimo episodio incendiario nel cuore della notte e che vede protagonista la città di Bacoli. Sul social network di Facebook in molti sono pronti a scommettere sulla matrice dolosa. Esattamente un mese fa, ad andare a fuoco, furono due veicoli in sosta in via Risorgimento. Sistematici e puntuali sono poi anche gli atti di vandalismo ai danni di mezzi di trasporto parcheggiati nei pressi delle abitazioni in terra bacolese. Insomma, negli ultimi tempi, in città i residenti non sembrerebbero dormire affatto sonni tranquilli, ora per una ragione ed ora per un’altra.

LE FOTO