BACOLI – Il Comune di Bacoli promuove una nuova manifestazione di interesse per la presentazione di candidature per la nomina dell’amministratore unico della società partecipata “Flegrea Lavoro S.p.A.”. L’avviso è stato ripubblicato in quanto – si legge –  “non è stato possibile individuare tra le poche domande pervenute l’amministratore unico della società“. L’avviso pubblico prevede che la candidatura, debitamente sottoscritta, debba essere indirizzata al sindaco del Comune di Bacoli, entro le ore 12 del quindicesimo giorno dalla data di pubblicazione del presente avviso sul sito istituzionale del Comune di Bacoli e del sito della Flegrea Lavoro S.p.A. Nei giorni scorsi la scelta sembrava essere ricaduta su Raffaele Del Giudice, assessore all’Ambiente del Comune di Napoli e già amministratore unico di Asia Napoli e di Sap Napoli.

L’ATTACCO – A sferrare l’attacco e a polemizzare contro la ripubblicazione e la riapertura dei termini dell’avviso pubblico è il consigliere di opposizione, Nello Savoia, con un duro post pubblicato su Facebook: «Dopo un bando per decantare trasparenza fittizia, a cui hanno partecipato tre candidati (di cui uno di Bacoli), il sindaco ha scelto l’assessore all’Ambiente Del Giudice della giunta del sindaco De Magistris a capo della partecipata dei rifiuti di Bacoli, Flegrea Lavoro. Scelto l’assessore, appena prima dell’ufficializzazione, due consiglierei del comune di Napoli del M5S hanno smascherato questa scelta azzardata, ed evidenziato l’incompatibilità tra il ruolo di assessore al Comune di Napoli e l’amministratore della società partecipata del Comune di Bacoli. Di punto in bianco, il sindaco riapre all’insaputa di tutto il consiglio comunale, tale bando. Ebbene, innanzitutto è una mancanza di rispetto per noi consiglieri decidere di suo pugno di riaprire il bando senza nessun confronto, e poi perché non scegliere tra gli altri due candidati e riaprire il bando?».