sito 2
Il sito web del Comune di Bacoli

BACOLI – Lotta alla corruzione attraverso la trasparenza degli atti amministrativi, accessibilità, diffusione di informazioni e finestra di dialogo costante con la cittadinanza. Sono le finalità del nuovo sito web del Comune di Bacoli online da questa mattina all’indirizzo www.comune.bacoli.na.it. Il nuovo portale “eCOMUNE”, che utilizza l’applicativo “eTRASPARENZA”, nasce dall’adesione al Piano Nazionale Anticorruzione che ritiene la trasparenza uno strumento fondamentale per la prevenzione della corruzione e per l’efficienza e l’efficacia dell’azione amministrativa.

OCCHIO VIGILE SUL COMUNE – Un occhio vigile sull’operato degli amministratori messo a disposizione dei cittadini dall’Amministrazione comunale attraverso il settore della Comunicazione online del Comune di Bacoli. Nello specifico il piano consentirà: la conoscenza del responsabile per ciascun procedimento amministrativo; la conoscenza dei presupposti per l’avvio e lo svolgimento del procedimento ed eventuali “blocchi” anomali del procedimento stesso; la conoscenza del modo in cui le risorse pubbliche sono impegnate e se l’utilizzo di queste è deviato verso finalità improprie; e la conoscenza della situazione patrimoniale dei politici e dei dirigenti con il controllo su eventuali arricchimenti anomali verificatisi durante lo svolgimento del mandato. «Il nuovo sito del comune di Bacoli rappresenta uno strumento efficace per la lotta alla corruzione  in virtù di quanto disposto dalle normative vigenti in materia di comunicazione istituzionale – spiega il Sindaco Ermanno Schiano – Allo stesso tempo rappresenterà un’ importante finestra di dialogo con i cittadini, che nell’era del web e del digitale diventano autentici controllori della cosa pubblica, e di tutela della legalità attraverso la trasparenza degli atti amministrativi».

PORTALE EFFICIENTE – Il nuovo sito, realizzato su piattaforma CMS, risponde alla normativa vigente che stabilisce per i siti delle pubbliche amministrazioni il rispetto dei “requisiti di accessibilità” e al decreto legislativo del 14 marzo 2013, n.33, in materia di trasparenza. «Abbiamo voluto investire su un nuovo portale più efficiente ed efficace, che non sia una semplice vetrina ma uno strumento funzionale per mantenere costante il rapporto con i cittadini» conclude l’Assessore alla Comunicazione Istituzionale Flavia Guardascione.