BACOLI – Attraverso una nota comunale del 2 agosto il Centro Ittico non ha aggiudicato i tre immobili messi a bando il 26 giugno: si tratta dell’ex “Papete”, ex “La Curva” ed ex “Research”. Benché fossero arrivate solo tre offerte – una per il Papete, due per la Research – le buste non sono state aperte e la procedura sospesa in attesa di approfondimenti e verifiche. Da qui la denuncia dell’associazione “Il Pappice” che attraverso il presidente Michele Amirante aveva dato l’allarme: «In realtà avevamo denunciato il 29 luglio alle autorità il fatto che i beni non potevano essere messi a bando in quanto “abusivi” o estranei alla proprietà tanto più se fanno riferimento al PUC ancora da approvare o a procedure palesemente oscure e discrezionali. – fa sapere Amirante – La “palla” adesso passa alla nuova “guida” del CIC – usiamo lo stesso ambiguo termine del Sindaco su cui torneremo – ma i cittadini devono restare vigili. Non è infatti con qualche limatura che dei bandi illegittimi – ed andati deserti – possono essere recuperati.»