Le spiagge di Miseno e Miliscola
Le spiagge di Miseno e Miliscola

BACOLI – Maxi sequestro di attrezzature balneari questa mattina sulla spiaggia libera di Miliscola. Gli uomini della Guardia Costiera di Baia, guidati dal Comandante Antonio Visone sotto il coordinamento della Capitaneria di Porto di Pozzuoli, diretta dal Tenete di Vascello Angelo Di Benedetto, hanno sequestrati questa mattina 44 sdraio, 112 ombrelloni e 62 lettini. Le attrezzatture venivano fittate abusivamente ai bagnanti che frequentano il tratto di spiaggia libera tra Bacoli e Monte di Procida. Il materiale sequestrato ora verrà distrutto come previsto dalla normativa nazionale che regola il settore. Oltre al sequestro è scattata anche la denuncia per occupazione di suolo demianiale per chi aveva messo avviato le attività abusive. I controlli dei militari non si sono fermati alla spiaggia libera: infatti gli uomini della Guardia Costiera hanno anche controllato i numerosi lidi privati presenti sull’arenile tra i promontori di Miseno e Miliscola. Per tre attività private è stata elevato un verbale per assenze di alcuni dispositivi di sicurezza previsti dalla legge.

 

MARE SICURO 2015 – Non solo la spiaggia è stata protagonista dei controllo ma anche lo specchio d’acqua, all’interno dell’operazione “Mare Sicuro 2015”. Non solo tra Miseno e Miliscola ma su tutto il tratto di competenza della Guardia Costiera di Baia. Sono stati emessi verbali amministrativi per un totale di 40mila euro: 13 per navigazione sottocosta, 4 a titolari di acquascooter che non rispettavano le norme vigenti, 325 per violazione del divieto di sosta sul molo di Baia in un tratto demaniale, 6 a diportisti a causa di difformità della documentazione di bordo. I controlli proseguono serrati nei prossimi giorni e nel weekend di Ferragosto. (A.G.)