BACOLI – In occasione del 25 Aprile, giornata della Liberazione, l’amministrazione comunale di Bacoli terrà una videoconferenza stampa, attraverso la pagina Facebook ufficiale del Comune, alle 10, attraverso cui presenterà le iniziative proposte dal nascente “Centro di documentazione della Shoah e dell’ebraismo del meridione d’Italia e dal Museo della Shoah”. La videoconferenza stampa (accesso consentito solo ai relatori, il pubblico potrà seguirla online) si terrà presso la Casina Vanvitelliana, a due passi da dove è stato posizionato il “Vagone della Memoria”, un carro merci in legno delle Regie Ferrovie che, ai tempi dell’Olocausto, trasportava gli ebrei diretti dall’Italia verso i campi di concentramento dell’Europa continentale. L’obiettivo dell’amministrazione comunale di Bacoli, in sinergia con la comunità ebraica di Napoli, è quello di dar vita ad un “Museo della Memoria” in uno dei capannoni del complesso di “Cinque Lenze”, in località Miliscola, a pochi metri da Villa Scalera in cui, anni fa, cittadini bacolesi hanno dato riparo ed ospitalità agli ebrei perseguitati.  Contestualmente, alle 11, verrà inaugurata una mostra permanente dei pittori dei Campi Flegrei, dagli anni ’30 alla fine del secolo scorso. Una mostra che sarà sempre possibile visitare nelle sale del piano superiore del Palazzo dell’Ostrichina, oggi centro vaccinale di Bacoli e Monte di Procida.