NAPOLI – Il sindaco della Città Metropolitana di Napoli, Luigi de Magistris, su proposta dei Consiglieri Delegati Rosario Ragosta, Elena Coccia e Michele Maddaloni, ha approvato le linee guida dell’attività dell’Ente per la valorizzazione del patrimonio culturale del territorio, in cui trova spazio anche il Polo Naturalistico Metropolitano di Varcaturo a Giugliano. «Sono molto soddisfatto – ha affermato il Consigliere Metropolitano Delegato alla Valorizzazione Lago Patria, Rosario Ragosta – perché ciò vuol dire che il Parco entrerà nel sistema di sviluppo economico, turistico ed ambientale cui l’Amministrazione de Magistris vuol dare vita per la crescita dell’intera area metropolitana”. Prevista anche la valorizzazione dell’area archeologica di Liternum. Sono molto soddisfatto per l’inserimento del Polo Naturalistico Metropolitano in corso di realizzazione a Giugliano nelle linee guida approvate dal Sindaco Luigi de Magistris circa l’attività della Città Metropolitana di Napoli per la valorizzazione del patrimonio culturale presente nel nostro territorio».

VIA LIBERA DA PARE DEL CONSIGLIO – «Con questa delibera – ha continuato Ragosta – varata su proposta, oltre che del sottoscritto, della Consigliera Delegata al Patrimonio Culturale, Elena Coccia, e del Consigliere Delegato alla Valorizzazione del Parco del Vesuvio, Michele Maddaloni, la Città Metropolitana di Napoli, nella sua funzione di coordinamento e di catalizzatore delle energie propositive presenti sul territorio metropolitano, intende mettere in atto una strategia per valorizzare il patrimonio storico, artistico, archeologico, museale e paesaggistico, vale a dire il complesso del patrimonio culturale, materiale ed immateriale, presente sul proprio territorio. È per questo importante che il Polo Naturalistico, dopo aver avuto il via libera da parte del Consiglio Metropolitano, sia stato incluso anche in questo atto, perché ciò vuol dire che entrerà nel sistema di sviluppo economico, turistico ed ambientale cui l’Amministrazione de Magistris vuol dare vita per la crescita dell’intera area metropolitana».

LE LINEE GUIDA – Le linee guida varate dal Sindaco de Magistris stabiliscono, infatti, l’istituzione del Polo Naturalistico Metropolitano nel complesso naturalistico di Via Staffetta a Giugliano e a pochi metri del sito archeologico di Liternum valorizzandone l’attrattività in termini sia storico-culturali, sia paesaggistici; il documento prevede, inoltre, la promozione dell’Area del Foro dell’Antica Liternum e dell’area archeologica omonima, attraverso la riqualificazione del sito archeologico e dell’antico teatro e la realizzazione di percorsi naturalistici e archeologici che includano, con opportuna messa a sistema, il parco naturalistico del Lago Patria e la tenuta avicunicola della Città Metropolitana. Obiettivo dichiarato, altresì, nella delibera quello di aprire il complesso del Polo Naturalistico Metropolitano al pubblico e alle scuole di ogni ordine e grado, anche con l’implementazione di percorsi didattici e di fruizione a tema.

“INVERTIRE LA ROTTA” – «Da quando siamo entrati in Consiglio Metropolitano – ha concluso il Consigliere Ragosta – dobbiamo riconoscere che grandi sono l’attenzione e l’impegno che il Sindaco de Magistris e l’Assemblea tutta stanno profondendo perché nell’area giuglianese si possa invertire la rotta: da simbolo del degrado a volano di sviluppo, turistico ed economico, per l’intero territorio. Cosa di cui voglio ringraziare anche il Consigliere Nicola Pirozzi, sempre al mio fianco in questa come nelle altre battaglie».