ambulanzaPOZZUOLI – Una storia allucinante, sconvolgente, l’ennesimo episodio di una escalation di violenza che in questi giorni sta interessando la città di Pozzuoli. A raccontarla è il presidente del Centro Ippico Montenuovo di Pozzuoli, Eraldo Capuano. La vittima è un suo dipendente, ridotto in fin di vita da un gruppo di giovani. L’uomo, un 29enne, in queste ore sta lottando contro la morte nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Pineta Grande di Castelvolturno. Motivo? A quanto pare nessun motivo in particolare, solo la follia di un gruppo di giovani che ha aggredito e massacrato il 29enne mentre era seduto in spiaggia al lido delle Monachelle dove stava pescando. Forse uno “sfizio” da parte del branco che lo ha ridotto in fin di vita. Giovani che ad un certo punto, convinti di averlo ucciso, gli hanno portato via soldi e cellulari prima di dileguarsi. E per aiutare le forze dell’ordine a risalire agli autori del massacro, il presidenti del Centro Ippico Eraldo Capuano lancia un appello: “Se qualcuno ha visto qualcosa o sa qualcosa su questi teppisti che stanno girando mi contatti o contatti i carabinieri di Arco Felice”

eraldo capuano
Il presidente del Centro Ippico Montenuovo, Eraldo Capuano

IL RACCONTO – “Non faccio il nome per la privacy…ma devo denunciare il fatto affinché certi criminali non devono restare impuniti…- ha scritto sulla propria pagina Facebook Eraldo Capuano – e anche perché mi è stato consigliato dalle forze dell’ordine. Domenica sera alle ore 21 un mio collaboratore era sulla spiaggia di Arco Felice (ex lido monachelle) ed era solo perché aspettava l’amico per pescare…Si avvicina in branco di ragazzi e gli dicono: che fai qui da solo?…e prima che lui risponda lo lasciano a terra in fin di vita picchiandolo con spranghe di legno poi caduto a terra lo riempiono di calci e solo quando pensano che é morto gli rubano i soldi e il cellulare…Quando arriva l’amico chiama l’ambulanza che fortunatamente arriva subito… portato all’ospedale La Schiana lo operano d’urgenza ai polmoni perforati per la rottura delle costole…lunedì viene trasferito in un altro ospedale e lo operano al fegato e messo in sala rianimazione…Questa mattina ha avuto una emorragia interna e lo hanno rioperato di nuovo al fegato…Adesso sto tornando dall’ospedale e dobbiamo solo sperare che c’è la faccia…Se qualcuno ha visto qualcosa o sa qualcosa su questi teppisti che stanno girando mi contatti o contatti i carabinieri di Arco Felice…. Non mollare….”