BACOLI – Il Sindaco di Bacoli, Josi Gerardo Della Ragione, ha emanato due ordinanze particolarmente importanti per la tutela ambientale, la quiete pubblica e l’inquinamento. La prima (la n. 59 del 1-7-2020) riguarda il divieto di accensione e lancio di fuochi d’artificio ed artifici pirotecnico. In particolare, dal 1-7-2020 al 31-10-2020, in assenza di apposita autorizzazione dell’Autorità di Pubblica Sicurezza, è fatto divieto accendere fuochi d’artificio, lanciare razzi, sparare mortaretti, innalzare aerostati con fiamme o in genere azionare accensioni esplosive e pericolose in un luogo abitato o nelle sue adiacenze o lungo una via pubblica o in direzione di essa, su tutto il territorio comunale. In caso di autorizzazione dell’Autorità di Pubblica Sicurezza, è fatto divieto, sia di giorno sia di notte, di accendere fuochi rumorosi e non rumorosi e similari, nell’area dell’Ente Parco Regionale e nella vicinanza di aree di interesse archeologico e culturale (all’interno dell’ordinanza sono specificate dette aree).

ROGHI – La seconda (la n. 60 del 3-7-2020) riguarda la regolamentazione delle accensioni dei residui vegetali provenienti dalle attività agricole e forestali. In particolare, durante il periodo compreso tra il 01 luglio ed il 30 settembre 2020, salvo proroghe, è fatto divieto di bruciatura di vegetali, loro residui o altri materiali connessi all’esercizio delle attività agricole nei terreni agricoli, anche se incolti, degli orti, parchi e giardini pubblici e privati, nonché la combustione di residui vegetali forestali, in prossimità dei boschi, terreni agrari e/o cespugliati, lungo le strade del territorio comunale di Bacoli.