il sindaco Schiano durante la conferenza stampa

BACOLI – E’ stato presentato stamattina nella sala giunta del Comune di Bacoli il nuovo pacchetto turistico riservato a tutti i licei italiani. Una sinergia tra la Società Filosofica Italiana di Napoli “G. Vico” e il Consorzio interuniversitario “Civiltà del Mediterraneo” che promuoverà per il prossimo anno scolastico un Certame Filosofico dedicato a “Giambattista Vico nel Mediterraneo”.

IL PROGETTO – La prima tappa ci sarà a fine ottobre, dal 27 al 29. Già cinque licei, alcuni di Catania, hanno aderito al progetto che riguarderà seminari e lezioni  tenuti da docenti di storia e filosofia, di filologia classica e moderna delle Università di Napoli e di Salerno su Vico e il mito di Cuma. Una tre giorni a Villa Ferretti, se termineranno i lavori, altrimenti nel Complesso Borbonico del Fusaro, che consentirà di promuovere il territorio anche dal punto di vista archeologico – naturalistico. “Questo progetto sarà una sorta di Master per i ragazzi delle scuole che vorranno aderire. L’accordo di programma  – afferma il primo cittadino Ermanno Schiano – con l’Università Federico II di Napoli su Villa Ferretti prevede soprattutto queste iniziative che, in futuro, riguarderanno anche gli universitari. Accanto a questi progetti stiamo cercando, insieme alla Soprintendenza, di creare una card per gli studenti per far visitare i siti archeologici nostrani”.

SINERGIA IMPRENDITORIALE – Saranno viaggi studio per i liceali per sostenere il progetto socio-culturale-filosofico dell’Università. Nel progetto interverranno anche le realtà imprenditoriali locali, soprattutto quelle alberghiere. Anche se qualcuno chiede lo spostamento della data perchè ricadente in un periodo, in cui le strutture ricettive locali  lavorano con i gruppi. “E’ una grande opportunità per il “marchio” Bacoli. La strada è tortuosa,  – afferma il presidente del Consorzio Campi Flegrei Michele Farro  – ma c’è grande sinergia. Gli imprenditori  alberghieri devono essere disponibili dal punto di vista dell’ospitalità per essere competitivi con le altre realtà turistiche”.

ENZO LUCCI

[email protected]