QUARTO – Prima è andato in escandescenza con i vicini di casa, poi ha tentato il suicidio ingerendo della candeggina. A salvarlo sono stati i carabinieri che poi lo hanno affidato al 118. Protagonista un 37enne residente in una traversa di via Cuccaro, alle prese con la separazione dalla moglie. L’uomo non è in pericolo di vita e non è stato necessario alcun trattamento sanitario obbligatorio.

INTERVENTO DIFFICILE  – Alle spalle, come detto, la difficile situazione sentimentale con la ex consorte. Non facile per i militari della tenenza di corso Italia riportare alla calma il 37enne, in stato di forte agitazione. Appena due settimane fa un episodio per molti versi simile, all’interno di un parco residenziale. Un uomo con problemi psichici aveva minacciato di far saltare in aria l’appartamento che condivide con i genitori. In quella occasione fu necessario l’intervento dei vigili del fuoco, nonché il Tso al 36enne. Determinante, anche allora, l’opera di “convincimento” dei carabinieri, coadiuvati sul posto dalla polizia municipale.