QUARTO – Antenne 5G, volano gli stracci in Consiglio comunale. La tensione è alta nel parlamentino cittadino di Quarto. «Sarò portavoce del vostro malessere. Qui nessuno si è voltato dall’altra parte. Vogliamo affrontare insieme la tematica che anche a noi sta a cuore. Bisogna però andare avanti con una dialettica che sia consona alle istituzioni», sono le parole del primo cittadino di Quarto, Antonio Sabino, che in questi minuti sta tentando di placare gli animi dei cittadini in protesta per l’installazione di un’antenna 5G per la telefonia mobile. Il capo dell’esecutivo ha anche annunciato la redazione di un regolamento comunale che disciplini le modalità di installazione delle antenne sul territorio di Quarto.

CAOS IN AULA – In tanti si sono presentati questa mattina presso l’aula consiliare per manifestare il proprio malcontento contro la rete di ultima generazione. Il timore è che possa provocare danni alla salute. Ieri mattina i lavori per l’installazione dell’antenna sono andati avanti in via Cocci sotto lo sguardo delle forze dell’ordine e nonostante le proteste dei ‘dimostranti’, che si erano già radunati nelle scorse settimane. «L’amministrazione comunale si è prodigata affinché venissero fatte delle misurazioni; cosa che in passato non è mai avvenuta. In attesa di tali risultati, ho emesso un’ordinanza di sospensione dei lavori – incalza il sindaco che ricostruisce l’intera vicenda finita nel vortice delle polemiche – . Le misurazioni dei campi elettromagnetici sono arrivate e l’Arpa sostiene che sia in via Dante Alighieri che in via Cocci siano nei limiti previsti dalla legge. Dal momento che l’ordinanza di sospensione dei lavori era subordinata a tali valutazioni, una volta che è stato accertato che i campi elettromagnetici rientravano nei limiti, il provvedimento di sospensione dei lavori è stato revocato». A schierarsi dalla parte dei manifestanti le forze di opposizione. Il consigliere di minoranza Gabriele Di Criscio si è appena fatto portavoce della proposta di sospendere nuovamente l’installazione dell’antenna in via Cocci tra gli applausi dei residenti della zona.