POZZUOLI – Vanno avanti i lavori di rimozione dell’amianto dai container di via Carlo Alberto dalla Chiesa a Pozzuoli. E non mancano le prime ansie e preoccupazioni. Sono soprattutto i genitori degli studenti dell’istituto scolastico “Falcone” a farsi portavoce di tali timori. Un grido d’allarme che è stato raccolto dal Movimento Cinque Stelle di Pozzuoli. «Abbiamo chiesto chiarimenti al dirigente al ramo che ci ha rassicurato che c’è un monitoraggio costante e periodico delle eventuali fibre aerodisperse già dal 2017», annunciano i ‘pentastellati’.

LE VERIFICHE – Fino ad ora i controlli non hanno mai fornito evidenze di rischio per le aree limitrofe a quella dei container e, in particolare, in prossimità del cancello di confine tra la scuola e la zona dei container, i valori sono ampiamente inferiori ai livelli massimi consentiti.