consegna_eavPOZZUOLI – Sono stati ufficialmente consegnati i ai Comuni di Ischia e Quarto, nonché ad altri centri del vesuviano i 23 bus dell’Eav messi a disposizione dalla holding regionale dei trasporti. I mezzi, però, non saranno da subito operativi. Bisognerà attendere il disbrigo delle ultime pratiche burocratiche.

LA CONSEGNA – Luogo della consegna il Molo Caligoliano del porto di Pozzuoli, alla presenza del governatore della Campania Vincenzo De Luca, del presidente dell’Eav Umberto De Gregorio, del sindaco di Pozzuoli e degli amministratori dei Comuni che beneficeranno dei nuovi mezzi. Tra questi anche il sindaco di Quarto, Rosa Capuozzo. Nella cittadina flegrea, infatti, il servizio di trasporto su gomma gestito dall’ente è fermo dallo scorso 30 giugno. A decretare lo stop le enormi difficoltà finanziarie di via De Nicola.

“EVITARE GLI INCIDENTI” – «L’Eav è un’azienda fallita nel 2012 e che noi abbiamo ereditato come se fosse un corpo morto – ha sottolineato De Gregorio – Oggi abbiamo 60 pullman in più che vanno a rimpinguare il parco macchine e cioè la materia prima.  C’è un gran lavoro da fare, ma credo che i risultati si inizino a vedere. Ci vuole coraggio, presidente De Luca, anche ad anticipare fondi per distoglierli momentaneamente dall’esercizio per fare un acquisto del genere. Ma se non avessimo coraggio, forse non avremmo accettato la sfida nel credere che l’Eav possa essere rilanciata. Gli incidenti sono da evitare e dobbiamo lavorare per togliere tutte quelle problematiche li rendono oggi possibili».

NUOVI CANTIERI IN PRIMAVERA – Così il presidente della Regione, Vincenzo De Luca, che snocciola cifre sul futuro del servizio su gomma: «E’ una giornata importante, consegniamo altri 23 pullman. E’ parte di un blocco di ben 90 pullman che abbiamo già cominciato a consegnare, i primi 25 un mese fa all’interno del cortile del nuovo ospedale Del Mare. All’inizio del prossimo anno compriamo altri 200 pullman, stiamo partendo con le procedure di gara. A questi si aggiungeranno altri 100 pullman acquistati con i fondi nazionali. Contiamo di rinnovare l’intero parco macchine con 400 nuovi pullman complessivamente. E’ uno sforzo gigantesco che stiamo facendo per recuperare anni e anni di ritardi che hanno determinato non solo una de-qualificazione del trasporto pubblico su gomma, ma  anche una crisi delle fabbriche che producono pullman. Questa operazione di riacquisto, di riammodernamento della flotta dei mezzi su gomma è doppiamente importante».

CUMANA E CIRCUMFLEGREA – Il governatore De Luca, infine, è intervenuto anche sulla disastrose condizioni in cui versano le linee Cumana e Circumflegrea: «Abbiamo investito 90 milioni di euro sui progetti di sicurezza (che riguardando anche la Circumvesuviana, ndr) Abbiamo gare che sono già in corso per le nuove tecnologie e gare che partono all’inizio di gennaio. Anche in questo caso, per il trasporto su ferro veniamo da anni di assoluta nullità, da decenni di mancata manutenzione sulla rete e sui sistema di controllo. Ci auguriamo di concludere, con l’attuale legge di stabilità, la partita debitoria di Eav di 600 milioni Il grosso degli interventi inizieranno per la prossima primavera».