La Comandante Caterina Piccirilli

POZZUOLI – Giornata di lavoro intenso per gli uomini della Capitaneria di Porto di Pozzuoli diretti dal comandante Caterina Piccirilli prima alle prese con un’aggressione durante un normale controllo poi impegnata nel salvataggio di un sub disperso.

L’AGGRESSIONE – Durante la normale ispezione sul porto gli uomini del Comandante Piccirilli, hanno controllato un peschereccio ormeggiato in porto per le avverse condizioni del tempo. Ma quando il militare che stava effettuando i controlli di routine è salito a bordo del peschereccio è stato immediatamente aggredito dal capitano dell’imbarcazione. Chiamati i rinforzi l’aggressore è stato condotto in caserma e denunciato per resistenza a pubblico ufficiale, oltraggio e minacce gravi. Poi successivamente è stato anche sanzionato per il pescato sotto misura ritrovato sull’imbarcazione.

IL SUB DISPERSO – Sempre in mattinata poi gli uomini della Capitaneria di Porto di Pozzuoli hanno ricevuto una chiamata di soccorso da parte di due sub, che da alcune ore non avevano più notizie di un terzo uomo sceso in acqua con loro. Per i soccorsi sono state mobilitate due motovedette e diverso personale di terra, essendo le condizioni del mare stamattina non certo ottimali la ricerca ed il recupero potevano presentarsi complicate. Invece in pochi minuti l’uomo disperso è stato prima ritrovato e poi salvato e condotto nel vicino porto di Pozzuoli.

ANGELO GRECO