POZZUOLI – Sono stati convalidati gli arresti dei due gestori del centro massaggi in cui è stato scoperto un giro di prostituzione. Il giudice ha disposto per M.A., una 24enne di Quarto, gli arresti domiciliari; mentre nei confronti del socio, V.F., 24enne di Giugliano, l’obbligo di firma. I due erano stati arrestati la settimana scorsa durante un blitz dei carabinieri della stazione di Licola in un appartamento in via Monterusciello, nei pressi dello svincolo della variante Anas. E’ nel quartiere di Monterusciello che la coppia aveva avviato l’attività pubblicizzata attraversi siti internet dedicati, dove il centro veniva descritto come luogo in cui essere oggetto di attenzioni particolari da parte delle massaggiatrici. Queste ultime era giovanissime: al momento dell’irruzione i carabinieri hanno trovato una 21enne e una 27enne entrambe di Napoli. I militari hanno appurato che l’uomo e la donna si occupavano di accogliere i clienti e contrattare la prestazione, che veniva a costare tra i 60 ed i 100 euro, pagando poi alle ragazze appena 20 euro.