I danni al banco di Napoli

POZZUOLI – Lo sportello bancomat della filiale del Banco di Napoli a Monterusciello è stato sradicato e portato via da una banda di ladri la scorsa notte. Per mettere a segno il colpo i malviventi hanno anche tranciato i cavi elettrici e telefonici, mettendo fuori uso le telecamere e le connessioni del vicino ufficio postale, rimasto chiuso per l’intera mattinata. E per portare via il dispositivo bancomat con la cassa automatica i ladri si sarebbero serviti di un braccio mobile di una gru con il quale hanno sfondato le vetrate e sradicato l’intero dispositivo. Ingenti i danni che sono stati provocati alla struttura: durante il furto i ladri hanno danneggiato anche la parte superiore dell’istituto di credito, con diversi pannelli andati distrutti probabilmente a causa dell’impatto con il braccio della gru.

L’ufficio postale di Monterusciello rimasto chiuso

IL BOTTINO – Il colpo è avvenuto intorno alle 4 nella notte tra martedì e mercoledì in via Capuana, a pochi metri dall’ufficio postale e dagli ambulatori dell’Asl Napoli 2 Nord. Al momento non si conosce l’ammontare del bottino, che supererebbe comunque i 20mila euro. Un furto con ogni probabilità messo a segno da mani esperte, che si sono servite di un mezzo pesante per il trasporto del dispositivo e altri mezzi di supporto. La zona dove è ubicata la filiale del Banco di Napoli sorge in un edificio comunale che ospita diverse attività commerciali, a ridosso delle case popolari del lotto 5.

DUE FURTI – Nella stessa notte i ladri (probabilmente un’altra banda) hanno messo a segno un furto anche ai danni della Farmacia Elisa, sempre nel quartiere di Monterusciello. (http://www.cronacaflegrea.it/pozzuoli-furto-con-scasso-alla-farmacia-elisa-ladri-in-fuga-con-la-cassa-le-foto/) Dall’attività commerciale è stato portato via il registratore di cassa dopo aver divelto la serranda del negozio. Su entrambi gli episodi indagano i poliziotti del Commissariato di Pozzuoli.