POZZUOLI – Maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale. Con queste accuse è finito in carcere un 27enne di Pozzuoli. I carabinieri della locale Compagnia sono intervenuti a via Napoli nel pomeriggio di domenica in seguito ad una telefonata giunta alla sala operativa del 112. Il ragazzo – secondo quanto ricostruito dai militari dell’Arma – pretendeva soldi dai genitori. Al rifiuto della coppia, il 27enne ha preso un coltello dalla cucina e ha minacciato la madre e il padre per farsi consegnare il denaro. Il padre è riuscito a divincolarsi e a contattare i carabinieri.

IN CARCERE – Sul posto dopo poco sono giunti gli uomini della Benemerita che, dopo essere stati strattonati, lo hanno immobilizzato e condotto in caserma. Al termine delle formalità di rito il 27enne di Pozzuoli è stato trasferito nella casa circondariale di Poggioreale. I due genitori al momento della denuncia hanno dichiarato che i maltrattamenti andavano avanti dal 2010.