POZZUOLI – È stata dissequestrata l’area di sgambamento per cani di via Umberto Saba a Monterusciello, che torna così nella disponibilità dei cittadini e di tutti coloro che ne usufruivano. Lo spazio per gli amici a quattro zampe era stato chiuso per colpa di qualche criminale ambientale che aveva sversato lì abusivamente materiali edili, in cui erano state ritrovate piccolissime tracce di amianto, come verificato dall’autorità giudiziaria. I vari rilievi effettuati, con carotaggi e analisi, che hanno visto l’amministrazione comunale pienamente collaborativa e particolarmente attenta nel predisporre più esami di quelli richiesti, hanno scongiurato rischi per la salute umana e per gli animali.

CANCELLI APERTI – «Finalmente è arrivata la notizia che attendevamo da molto tempo – commenta il vicesindaco e assessore all’Ambiente Fiorella Zabatta -. L’area viene restituita alla collettività, sia alla cittadinanza puteolana sia dai fruitori provenienti dai comuni limitrofi. Gli uffici comunali hanno lavorato alacremente in maniera collaborativa per abbreviare i tempi di attesa. È un fiore all’occhiello della città che si aggiunge all’altra area di sgambamento per cani di Toiano. Mi auguro che le due aree siano sempre affollate e pienamente fruite ma anche che tutti le rispettino e le frequentino in maniera civile. Questi spazi rappresentano un vanto per Pozzuoli e tenerne cura, in una città che si dimostra attenta all’ambiente ma anche alle esigenze degli animali, deve riguardare tutti».