POZZUOLI – Dovrà chiudere il proprio bed & breakfast per essere stato condannato dalla Corte d’Appello di Roma il titolare di una struttura ricettiva di via Pisciarelli.

LEGGI DI PUBBLICA SICUREZZA – E’ quanto è stato deciso in autotutela dal Comune, al quale è stato inviata la documentazione da parte dell’ufficio Esecuzioni Penali della Procura capitolina riguardante il fascicolo del titolare del b&b. L’uomo, nonostante l’indulto e uno “sconto” di tre anni, è stato condannato ad una pena detentiva superiore ai tre anni e l’interdizione dai pubblici uffici per cinque. Considerato quanto previsto dal Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza (Le autorizzazioni devono essere revocate quando nella persona autorizzata vengono a mancare, in tutto o in parte, le condizioni alle quali sono subordinate e possono essere revocate quando sopraggiungono o vengono a risultare circostanze che avrebbero imposto o consentito il diniego dell’autorizzazione) si deve dunque procedere alla cessazione immediata dell’attività.