POZZUOLI – Arrestato per furto a scuola e sottoposto ai domiciliari, evade e commette un altro colpo. Questa volta Luigi Brusco (alias Gigino 3 dita), 43enne di Pozzuoli, finisce in carcere. L’uomo è stato tratto in arresto il 9 aprile dai carabinieri della stazione di Monterusciello per il furto di proiettori all’interno dell’istituto scolastico “Giovanni Falcone” ed è stato sottoposto ai domiciliari. Poi è evaso ed ha ‘colpito’ in un altro istituto. Brusco – secondo quanto ricostruito dagli investigatori – ha infatti raggiunto la scuola primaria e dell’infanzia “Don Giuseppe Diana” di Varcaturo e ha forzato la porta di emergenza al primo piano; è entrato in un’aula ed ha rubato un proiettore. Ha tentato di darsi alla fuga dopo il furto ma è stato bloccato dai carabinieri.

Luigi Brusco (foto di archivio)

IN CELLA – I militari della stazione di Monterusciello e della tenenza di Quarto hanno appurato durante un controllo a coloro che sono sottoposti ai domiciliari che Brusco non era in casa e nemmeno nei luoghi solitamente frequentati. E’ stato l’allarme scattato dalla scuola a dirigerli sull’obiettivo e lì, nei pressi dell’istituto, Brusco è stato arrestato mentre tentava di darsela a gambe. Il 43enne di Pozzuoli dovrà rispondere di evasione e furto aggravato. Dopo le formalità di rito, l’uomo è stato condotto in carcere. La refurtiva è stata recuperata e restituita all’istituto.