POZZUOLI – E’ stato arrestato Pasquale Dello Iacolo, 38 anni, detto “Pascalon”, ras del quartiere Reginelle e fratellastro di Pio Aprea detto “Piariello”, quest’ultimo attualmente detenuto e condannato a 14 anni e 8 mesi di carcere. Dello Iacolo nel marzo scorso fu gambizzato durante lo scontro tra il proprio gruppo e quello formato da altri ex affiliati del clan Longobardi per il controllo dei parcheggi all’esterno dei locali della movida di Pozzuoli.

LA BANDA – Anch’egli condannato a 10 anni durante il processo Iron Men per estorsione ai danni di una ditta di ambulanze, Pasquale Dello Iacolo è stato arrestato questa mattina dai Carabinieri della nucleo operativo della Compagnia di Pozzuoli che hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP di Napoli, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia. Nella stessa ordinanza ci sono anche i nomi di Fabio Cerrone, nipote del boss di Quarto “Totore ‘o biondo” e di Gennaro Iovine, arrestati a novembre scorso per estorsione al mercato ortofrutticolo all’ingrosso di Pozzuoli. I tre formavano una banda che per mesi ha messo le mani sulle attività criminali, in particolare rapine ed estorsioni.

L’ESTORSIONE – Le indagini sulla banda di Dello Iacolo e Cerrone sono nate in seguito alla denuncia sporta nel mese di ottobre 2019 dal titolare di un autolavaggio e di suo figlio, che hanno permesso di far luce su numerosi episodi che si protraevano sin dal mese di febbraio del 2019, allorquando il gruppo ha iniziato ad avanzare nei confronti delle vittime richieste sempre più pressanti di ingenti somme di denaro: in alcune circostanze gli indagati non esitavano a intercettare le vittime per strada, agendo in modo violento nei loro confronti anche mediante l’uso di una mazza dî baseball. Dello Iacolo Pasquale, a seguito dell’esecuzione della misura cautelare, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Napoli Secondigliano.